advertisement

Cane in giardino, consigli e metodi

cane in giardino
advertisement

Chi sceglie di adottare un cucciolo, nella maggior parte dei casi, si interroga su quelle che sono le esigenze principali dell’animale.

Il primo punto preso in considerazione è lo spazio che si ha a disposizione. Se è vero che molti cani da compagnia si accontentano dell’appartamento, è anche vero che avere uno spazio esterno come il giardino fortifica la scelta dell’adozione.

Ogni cane che si rispetti richiede un minimo di attività all’aperto, non solo per i propri bisogni ma anche e soprattutto per sfogare le energia a disposizione. Qui di seguito alcuni utili consigli e tutto ciò che c’è da sapere per allevarlo in giardino.

Tenere il cane in giardino

Quando si ha un giardino a disposizione quasi sempre si tende a lasciare al cane la libertà di scorrazzare all’esterno, ma è importante non abbandonare l’esemplare a sé stesso e cadere nell’errore di pensare che fuori possa vivere indipendentemente.

Nonostante nelle aree verdi il cane possa effettivamente esaurire le proprie energie in giochi, buche, ricerche e osservare i propri tempi per i bisogni, necessita comunque della presenza del padrone e di stimoli esterni che possano accompagnarlo nella crescita e nell’addestramento.

Non sono da sottovalutare poi gli agenti esterni: ci sono cani vulnerabili di fronte ai climi rigidi ed è bene quindi assicurare loro un luogo asciutto dove potersi riparare.

quando il cane scava in giardino
Cani da giardino (Foto©Pixabay)

Cane in giardino uguale buche

Ci sono alcuni atteggiamenti tipici che il cane tende a ripetere perché semplicemente insiti nella propria natura. Primo tra tutti: scavare le buche.

Ogni fedele amico che si rispetti, tenderà a scavare in giardino buche e per poter scongiurare questo atteggiamento sarà bene armarsi di tanta pazienza. Un buon addestramento cinofilo può rivelarsi utile per salvaguardare il proprio spazio verde. Le teorie più accreditate hanno confermato come giocare quotidianamente col proprio cane può rivelarsi utile.

Spesso il cane scava per noia e mancanza di stimoli, per tale ragione è bene non fargli mancare giochi e movimento. Nonostante ciò è bene sapere che non si potrà mai del tutto sottrarlo a questa attività, un consiglio valido è quello di lasciargli uno spazio nel quale poter scavare liberamente.

Per evitare che scavi in quelle aree del giardino dove proprio non deve, può essere incisivo sotterrare oggetti sgradevoli qui e lì come pietre lisce, bucce di agrumi e peperoncino o arbusti con le spine.

Come proteggere fiori e prato

È vero che il cane si adatta facilmente al giardino ma è anche vero che chi ha uno spazio esterno a disposizione, può utilizzarlo anche per coltivare. A tal proposito è utile sapere che bisogna proteggere il proprio prato dai cuccioli dedicando loro un angolo ricreativo nel quale poter scavare buche, giocare e divertirsi in totale libertà.

Se lo spazio lo permette si potrebbe inserire una sabbiera con erba, ghiaia e sabbia e utilizzare uno spray attrattivo, disponibile in commercio, per abituare il cane a sporcare soltanto una zona del giardino, lasciando libere destinate alla coltivazione. Anche in questo caso è essenziale un buon addestramento già da cucciolo, che gli permetta di sapere cosa fare e dove andare.

Un consiglio utile e molto pratico per difendere i fiori dalle zampe del cane, può essere quello di recintarle con reti. Un aspetto importante è evitare di liberare totalmente dalle pianti il giardino per rendere più sereno il soggiorno del cane, in realtà la presenza di fiori e piante renderanno l’ambiente un luogo da esplorare e sarà ben visto da tutti i quattro zampe.

come tenere un cane in giardino
Cane in giardino (Foto©Pixabay)

I bisogni del cane

Il giardino permette di avere a disposizione un’area sempre disponibile per i bisogni del cane, che permetta l’esclusione delle passeggiate col proprio padrone ma questa pratica in realtà è utile anche per rafforzare il rapporto tra i due. Ecco perché, nonostante la comodità offerta dallo spazio esterno, è importante non dimenticarsi dei bisogni del proprio esemplare.

Giochi in compagnia, contatto con gli altri membri della famiglia e con gli estranei, permetterà al cane di non sviluppare atteggiamenti ostili e aggressivi. Questo permetterà in oltre di rendere il giardino fruibile a tutti, ospiti compresi. Così come tutti noi abbiamo bisogno della vicinanza di qualcuno che ci dimostri il proprio affetto, anche il cane avrà bisogno di sentirsi parte della famiglia e farà ben volentieri incetta di coccole e attenzioni.

advertisement

Come evitare che il cane rosicchia tutto

Il cane così come è incline a scavare le buche, allo stesso modo necessita di rosicchiare più o meno tutto ciò che trova a disposizione.

Questo problema vede coinvolti i mobili in appartamento, e le piante in giardino. Per via di questo atteggiamento tipico, è necessario evitare piante tossiche come l’oleandro o il cycas. In secondo luogo, per evitare che possa rosicchiare tutto, è importante nei primi mesi di vita sorvegliare il cucciolo e intervenire non appena cominci a rosicchiare lì dove non deve.

Un altro consiglio utile è quello di avere sempre a disposizione oggetti creati proprio per essere rosicchiati dal proprio animale, in modo che possano tenersi impegnati e assecondare il desiderio. Ultimo ma non meno importante è quello di acquistare spray repellenti esistenti in commercio e pet-friendly.

Se il cane da adulto dovesse improvvisamente iniziare a rosicchiare tutto, è bene sapere che questo atteggiamento è legato all’ansia e allo stress.

cane in giardino
Cane in giardino (Foto©Pixabay)

La cuccia del cane in giardino

Scegliere di far vivere il cane in giardino non è un’ipotesi da escludere, purché questo non eviti il contatto con i membri della famiglia e possa sentirsi coccolato e amato quotidianamente.

Affinché il cane viva sereno in giardino è importante dotare questo di tutti i comfort richiesti.

La cuccia è il regno fondamentale per il cucciolo. Questa può essere acquistata o creata a mano. Il materiale da prediligere è il legno mentre il cemento è da escludere a causa del troppo calore che si concentra in estate e l’eccessivo freddo in inverno. Oltre al legno esistono in commercio anche materiali plastici validi che hanno la capacità di rendere confortevole la cuccia in ogni stagione. Se il clima è eccessivamente freddo si consigliano strisce di gomma all’ingresso oppure lampade termiche. Queste accortezze sono richieste soltanto in casi estremi perché tutti sanno che i cani sono dotati di una resistenza termica invidiabile.

Non sono da escludere poi le ciotole, con acqua fresca sempre disponibile. Queste andranno lavate accuratamente tutti i giorni e andranno tenute in luoghi riparati. Un’altra realtà molto viva è la fuga dei cani dal giardino.

Per tale ragione, oltre alla cuccia, è vivamente consigliata un’ottima recinzione.

Cane in giardino ma non sempre da solo

Che il cane non debba stare da solo è una legge universale che racchiude tutte le razze e tutti gli alloggi. Che sia in appartamento o in giardino, poco importa. Certo è che uscire di casa e lasciare il cane in appartamento e farlo lasciandolo in giardino è diverso.

Con gli spazi aperti il cane avrà modo di svagarsi e attendere il rientro del proprio padrone serenamente. Questo però non esclude il fatto che il contatto umano è fondamentale.

Per chi sceglie di allevare un cane in giardino, quindi, è importante sapere che da solo resiste ma sempre solo non esiste. Lasciare un cane da solo significa contribuire attivamente alla sua infelicità e all’incoraggiamento di atteggiamenti aggressivi.

regole per tenere un cane in giardino
Cane sempre in giardino (Foto©Pixabay)

Il cane può dormire in giardino?

La scelta dell’alloggio del proprio cane spazia da padrone a padrone, c’è chi preferisce lasciare che il cane possa scegliere in autonomia tra casa e giardino e chi invece sceglie di proprio polso di lasciarlo fuori. Certo è che il cane non ha problemi a dormire in giardino.

Come spiegheremo più avanti, un paragrafo va dedicato alle razze che prediligono questo tipo di alloggio, mentre ce ne sono delle altre che necessitano dell’appartamento. Lasciare che il cane dorma in giardino è possibile ma richiede anche una cuccia adeguata, i giusti comfort e un luogo riparato da freddo e pioggia.

Le razze di cane più adatta a stare in giardino

Il cane è da considerare un bambino da accudire e amare fino alla fine dei suoi giorni. Per tale ragione ospitare un cucciolo in giardino richiede tutta una serie di informazioni preventive: innanzitutto è fondamentale sapere quali siano le razze adatte a vivere all’aperto.

In linea generale i cani da giardino sono quelli da compagnia o da guardia e in numero inferiore anche quelli da caccia, a seconda però della robustezza fisica.

Tra i cani di piccola taglia che apprezzano la vita in giardino ci sono il Fox Terrier e il Manchester Terrier ma non sono da sottovalutare i cani toy che, seppur di dimensioni ridotte, apprezzano gli spazi aperti.

Ma in giardino in genere si punta sempre a esemplari di razza grande. In effetti le taglie L e XL ben rendono all’aperto e tra questi troviamo senza alcun dubbio: il San Bernardo, l’Alano, l’Akita Inu, il Cane Terranova, il Boxer, il Bullmastiff, il Pastore tedesco e il Collie.

advertisement
60,00€
64,95€
disponibile
9 new from 60,00€
as of 28 Settembre 2022 05:04
15,30€
20,59€
disponibile
13 new from 14,70€
as of 28 Settembre 2022 05:04
95,00€
disponibile
14 new from 84,00€
as of 28 Settembre 2022 05:04
107,90€
139,00€
disponibile
12 new from 77,46€
as of 28 Settembre 2022 05:04
62,90€
disponibile
14 new from 56,99€
as of 28 Settembre 2022 05:04
80,14€
96,90€
disponibile
7 new from 80,14€
3 used from 74,53€
as of 28 Settembre 2022 05:04
Ultimo aggiornamento il 28 Settembre 2022 05:04

Lascia un Commento

WordPress Image Lightbox