porcellini d india

Porcellino d’india

Tra i vari animali da compagnia ci sono i piccoli roditori, quello certamente più conosciuto è il porcellino d’india un’animaletto piccolino molto amato.

Caratteristiche del porcellino d’india

Dalle piccole dimensioni, mansueto e con un musetto irresistibile, il porcellino d’india conosciuto anche come cavia peruviana è originario dell’America meridionale. Discendente dalla cavia aperea, il porcellino d’india non è in grado di arrampicarsi, correre veloce e/o difendersi, per questo è sempre alla caccia di luoghi per difendersi, riposa molto ed è attivo la sera e a prima mattina. In realtà anche se è conosciuto come “Porcellino” non ha niente a che vedere con il maiale che è “Ungulato”, perché la cavia peruviana è un roditore.

Dotato di un corpo tozzo e privo di coda, le orecchie sono piccolissime, soffici e senza pelo, dotato di venti denti tra cui quattro incisivi, due coppie di premolari e dodici molari, le zampe anteriori hanno quattro dita e quelle posteriori solo tre, il maschio pesa più della femmina e da adulti raggiungono un peso tra i 900 ed i 1000/1200 grammi, le femmine invece raggiungono un peso tra i 700 e i 900 grammi e la loro vita media è di 7/8 anni, non hanno bisogno di vaccinazione né sono soggetti facilmente a malattie, tranne per un’ allergia dovuta a un elemento della dieta, ecco perché come si fa per gli uomini così si fa per loro, cioè somministrare un alimento per volta per una settimana oppure acquistare direttamente cibo che non contiene allergeni.

Comunicano molto con noi e con i loro simili emettendo dei vocalizzi simili a squittii con significati precisi, inoltre comunica con noi attraverso delle movenze precise, come il mostrare i denti quando vuole essere lasciato in pace, resta immobile o scappa se è spaventato, rifiuta il cibo se sta male oppure se sta attraversando un cambiamento nella sua vita, come un nuovo cibo nella sua dieta, un nuovo compagno nella casetta.

porcellini d'india prezzo

Maialino d’india (Foto©Pixabay)

Come allevare e addestrare la cavia peruviana

Il piccolo animaletto dall’aspetto grazioso ha bisogno però di tante piccole attenzioni per essere allevato bene. Innanzitutto non bisogna lasciarli soli, altrimenti soffrono di solitudine, per questo quando si acquista, si consiglia sempre di acquistare una coppia, oppure un maschio sterilizzato e più femmine in modo da creargli un  piccolo “gruppo”, come se stesse nel suo habitat naturale, con la sua piccola colonia, si stressano facilmente, quindi è giusto posizionarli soprattutto all’inizio in zone calme e devono sempre essere trattati con delicatezza, evitando rumori forti e movimenti bruschi improvvisi, non sono adatti ai bambini perché potrebbero spaventare l’animaletto e se presi male possono subire dei danni alle piccole parti interne.

Ha bisogno di ambientarsi con calma ed è giusto lasciar esplorare la casa per gradi. Ha un carattere molto particolare, pauroso e restio, per questo bisognerà accettare che ci vorrà tempo per socializzare bene con lui, quindi è giusto che all’inizio la si “prenda per la gola”, sarebbe necessario però lasciarlo libero per alcune ore e non lasciarlo in gabbia 24 ore su 24. Questa graziosa creatura può anche essere addestrata attraverso semplici movimenti, per un giusto addestramento, è necessario premiare l’animaletto, la severità è proibita.

Per riuscire ad addestrarlo correttamente è necessario procurarsi la sua attenzione, attraverso oggetti rumorosi e cibo, poiché attraverso il rumore dell’oggetto si attira la sua attenzione e attraverso i croccantini lo si premia. Ovviamente per far sì che esegua tutti i movimenti desiderati bisogna eseguire l’operazione più volte. Per esempio se si volesse insegnare al piccolo a stare seduto, innanzitutto si possono utilizzare parole più semplici di “seduto” o “siediti” come per esempio “giù”, poi bisogna sollevare il croccantino sul musetto e pronunciare la parola “giù”, con tanta pratica e con la ripetizione continua di questi movimenti la cavia imparerà a stare seduta, e così come per questo esercizio, così per gli altri.

L’alimentazione

I porcellini d’india, hanno un apparato digerente delicato e a volte soffrono di allergie ai cibi, per questo c’è bisogno di fare molta attenzione a cibi che assume la piccola creatura. Innanzitutto la vitamina c’è molto importante, hanno bisogno di assumere circa 50/60 mg di vitamine giornaliere; hanno bisogno del fieno in quantità illimitata perché garantisce una corretta funzionalità intestinale. Anche frutta e verdura non possono mancare nella dieta del porcellino d’india, anche se per la frutta bisogna fare attenzione e somministrarla solo qualche volta a settimana, il mangime è limitato a meno che non contenga sostanze come semi o cereali, allora in quel caso è proprio proibito. Gli alimenti da evitare assolutamente sono: cioccolata, latticini, melanzane, peperoni e pomodori.

porcellino d india razze

Skinny animale (Foto©Pixabay)

Igiene e cure

Questi graziosi animaletti non richiedono particolari attenzioni per l’igiene siccome prevedono autonomamente alla loro igiene, fatta una piccola eccezione per le cavie a pelo lungo, in quanto è necessario utilizzare regolarmente una spazzola morbida per pettinarli. Il bagno non è necessariamente indicato, fatta eccezione se prescritto dal medico veterinario, inoltre è necessario un accorciamento delle unghie che, tra l’altro, è un’operazione da eseguire con la massima prudenza per non provocare danni al piccolo animale.

Inoltre per quanto riguarda la sua dimora, è necessario cambiare circa due volte a settimana la lettiera, mentre i suoi accessori quali vaschette, mangiatoia etc., devono essere puliti regolarmente con acqua calda. E’ previsto inoltre, mensilmente, una pulizia della gabbia completa utilizzando solo una spazzola a setole dure evitando detersivi e abrasivi.

Se tenuta in un ambiente pulito il porcellino d’india si sporca difficilmente soprattutto se è una cavia a pelo corto, però tende a sporcarsi soprattutto vicino le zampette e soprattutto se la cavia è a pelo lungo per questo è necessario dedicare un’oretta al giorno per un certo numero di volte al mese per un bagnetto.

Lavare una cavia peruviana non è molto difficile, basta avere a disposizione un lavandino, acqua tiepido-calda, uno shampoo delicato o fiori di camomilla, è bene parlare con loro durante la toelettatura poiché le cavie si spaventano facilmente infatti è sconsigliato metterli direttamente sotto il getto di acqua. Fare attenzione che l’acqua non entri all’interno delle piccole orecchie. Toglierla dall’acqua e asciugarla con un morbido asciugamano e poi con l’asciugacapelli tenendolo ovviamente ad una certa distanza.

Alloggio del porcellino d’india

Molto importante è l’alloggio di questa piccola creatura, necessaria è la grandezza della gabbia, affinché l’animaletto possa godere di tanto spazio per giocare e rilassarsi, le dimensioni consigliate sono di 70×90, però più ovviamente sarà il numero delle cavie più grande dovrà essere la gabbia, se è possibile, la soluzione migliore sarebbe un recinto o una stanza dove poterli lasciare completamente liberi, la gabbia deve avere un abbondante ricambio d’aria.

Indispensabili per l’alloggio sono alcuni oggetti tra cui: il beverino possibilmente in vetro sempre pieno d’acqua, una ciotola, il portafieno, una lettiera che deve essere in grado di assorbire tutti i liquidi, per far rimanere le piccole creature sempre asciutte, esistono vari tipi di lettiere, cioè costituiti da diversi materiali come il pellet da stufa che è reperibile in negozi di bricolage, i trucioli di legno che sono tra le più semplici da reperire, hanno una buona assorbenza ma bisogna far attenzione che non ci siano schegge che possono ferire il piccolo, segatura, anche se considerata pericolosa in quanto c’è il rischio che possa irritare le vie respiratorie e il pile, pratico da pulire e adatto alle piccole zampette sensibili, soprattutto in un alloggio non può mancare un rifugio, dove la cavia può rifugiarsi ogni volta che ritiene opportuno.

porcellini d india prezzo

Porcellino india (Foto©Pixabay)

Giochi del porcellino d’india

Molto utili sono poi da aggiungere anche dei giochi, tra cui tunnel, ponti, palline, percorso ad ostacoli, giocattoli da masticare, la cosa migliore per tutti questi giochi sarebbe poi, inoltre, cambiarne la posizione per evitare che la cavia si abitui.

Bisogna far attenzione comunque ai vari giochi perché se si dovessero staccare delle piccole parti diventerebbero dannose per la piccola creatura in quanto potrebbero essere inghiottiti. Le ruote che tanto sono conosciute come oggetti preferiti dai criceti, in realtà sono sconsigliate, poiché potrebbero creare delle lesioni alla schiena o alle zampe della cavia, quindi più semplice è il gioco meglio è.

La riproduzione

Le cavie sono in grado di riprodursi ad un’età molto precoce. I maschi sono già fertili a soli due mesi, mentre le femmine a cinque/sette settimane di età. Per evitare problemi di salute però, non è bene farli accoppiare troppo giovani. E’ sconsigliatissimo far accoppiare le cavie dopo i 7 mesi di vita, in quanto potrebbe andare ad ossificarsi tutto il bacino impedendo nel momento del parto la corretta espulsione dei cuccioli.

La gravidanza in una cavia dura 68 giorni, ha una duratura così lunga siccome i piccoli nascono perfettamente formati, già con gli occhi aperti e sono in grado di camminare, è giusto che fin da subito li si abituino a mangiare tutto. A fine gravidanza la cavia è molto ingrassata e circa 2/15 giorni dopo rischia di andare di nuovo in calore. Dopo il parto la cavia deve vivere tranquilla e non deve essere stressata e deve continuare a mangiare tranquillamente. Il parto della cavia è rapido e partorisce nella sua gabbietta.

porcellini d'india alimentazione

Porcellino d’india (Foto©Pixabay)

Malattie

Le cavie peruviane non sono soggette a molte malattie in quanto sono robuste e non richiedono particolari vaccinazioni, devono essere portate periodicamente però dal veterinario per dei controlli di routine. Essi possono però essere soggette a una crescita eccessiva dei denti è molto diffusa in queste piccole creature e questo può essere dannoso, in quanto impediscono all’animale di aprire la bocca e di masticare tranquillamente e questo può portare la cavia a non mangiare e morire di inappetenza, questo viene evitato se il piccolo animaletto consuma i suoi dentini attraverso il fieno o qualche pezzettino di legno naturale.

Altri sintomi che possono portare preoccupazioni e quindi ad un immediato controllo sono: respirazione rumorosa, ferite agli arti, perdita del pelo, gastroenteriche, micosi, cistite e calcoli e inappetenza.

Specie di porcellini d’india

Esistono in natura varie specie di questi piccoli porcellini d’india, uno di questi è la cavia abissina, presenta un pelo di colore rosso e nero, con chiazze rosse, nere e bianche, si tratta di una delle razze più richieste in commercio, è sconsigliato far accoppiare e far partorire cavie di questa specie in casa, perché i cuccioli potrebbero nascere con occhi molto piccoli, addirittura privi di orbite.

porcellino d india alimentazione

Cavia abissina (Foto©Instagram-gamba___94)

La cavia Himalayana, presenta un corpo di colore bianco con zampe ed orecchie più scure, tendenti al marrone o al nero, particolare è proprio il loro manto che se esposto al sole per molto tempo tende a sbiadirsi, sono razze molto delicate e soggette a forte stress.

Quando parliamo di cavia peruviana, inoltre possiamo parlare della differenza di quelle cavie a pelo lungo e quelle a pelo corto, la cavia Sheltie, per esempio si differenzia dalle altre a causa del suo pelo lungo che può essere nero o beige e può essere lungo superando i 6 centimetri di lunghezza, per questo queste piccole cavie hanno bisogno di  particolari attenzioni, infatti bisogna controllare la crescita del pelo perché bisogna tagliarlo quando è necessario, il mantello va spazzolato e pulito due o tre volte a settimana e un paio di volte al giorno, oppure come la cavia Lunkarya, che ha un pelo lungo e può superare i 7 centimetri, a causa del pelo lungo questi animaletti tendono a sporcarsi facilmente, per questo necessitano di essere puliti spesso e con un panno umido.

cavia peruviana pelo lungo

Cavia Sheltie (Foto©Instagram-jordi_ag_)

porcellino d'india carattere

Cavia Lunkarya (Foto©Pixabay)

La cavia Texel, è una cavia dalla razza particolare, presenta un pelo lungo ma a forma di bioccoli, il suo carattere è dolce e Tranquillo.

il porcellino d india

Cavia Texel (Foto©Instagram-valentinapizzelli)

La cavia Rex, è a pelo corto, con la presenza di un sottopelo fitto e rigido molto difficile da spazzolare e presenta un corpo di medie dimensioni con occhi piccoli e di colore scuro.

alimentazione porcellino d india

Cavia Rex (Foto©Pixabay)

Le cavie Skinny pig, sono prive di pelo tranne che sul muso, Sono sensibili e molto delicati poiché privi di un pelo protettivo, il colore può tendere dal roseo con macchie scure, oppure marrone scuro a tinta unita, i peli sul muso sono tendenzialmente bianchi o beige chiaro.

foto porcellini d india

Cavia Skinny pig (Foto©guineapig_pinkeltje)

La cavia Sheba mini yak, ha origini australiane, il pelo lungo e dall’aspetto setoso ricorda molto la cavia Sheltie, il suo pelo presenta molteplici varietà di colore, dal beige al nero, fino a tipologie bicolore.

cavia americana

Cavia Sheba mini yak (Foto©Instagram-lexiislittlepiggies)

Prezzo dei porcellini d’india

Acquistare un porcellino non è complicato da un punto di vista economico, dal momento in cui la cifra si aggira intorno ai 15/20 euro o poco più e poi ovviamente bisogna mettere in conto i costi ricorrenti per lettiera, fieno, giochi, cure veterinarie e tutto ciò che serve per far vivere tranquillo questa piccola bestiola.

9,44€
disponibile
1 nuovo da 9,44€
Amazon.it
Spedizione gratuita
17,71€
18,57
disponibile
1 nuovo da 17,71€
Amazon.it
Spedizione gratuita
8,44€
disponibile
2 nuovo da 3,99€
Amazon.it
Spedizione gratuita
10,20€
disponibile
1 nuovo da 10,20€
Amazon.it
Spedizione gratuita
14,26€
disponibile
3 nuovo da 13,00€
Amazon.it
Spedizione gratuita
10,22€
disponibile
1 nuovo da 10,22€
Amazon.it
Spedizione gratuita
Ultimo aggiornamento il 22 Ottobre 2019 15:24

Lascia un Commento