kangal dog

Kangal

Il kangal, un cane dai mille misteri e affascinante al tempo stesso, forse proprio perché non è diffusissimo in Europa. Questa guida ti viene incontro proprio per sciogliere tutti i nodi, facendo chiarezza non solo sulle origini e caratteristiche di questo animale, ma anche su come deve essere allevato e di cosa ha effettivamente bisogno.

Origini

Il cane Kangal, noto anche come Karabash è un cane originario della Turchia occidentale ed è un molossoide. Il suo nome, inoltre, deriva proprio dal distretto turco del Kangal, dal quale proviene. In realtà si pensa che questa razza sia antichissima, in quanto viene narrato che accompagnasse l’esercito già al tempo dell’Impero Romano.

Nella nazione di appartenenza questo orso peloso viene impiegato per la protezione degli armamenti, ma anche come cane da montagna. Quest’ ultimo rientra tra i “pastori- custodi”e in particolar modo la cinofilia occidentale racchiude questo cane nel gruppo “Cane da pastore dell’Anatoli”.

pastore turco

Kangal cane (Foto©Pixabay)

Caratteristiche

Questo cane è un vero orsacchiotto, infatti rientra nelle taglie giganti e ha un corpo massiccio e muscoloso, completato da una testa grande con una mandibola alquanto potente. Il colore degli occhietti può essere tendente al dorato o al castano. Come naturale che sia ha poi le orecchiette penzolanti e la coda è una tra le cose più particolari, in quanto la tiene arricciata sul dorso quando è in movimento. L’ho chiamato orsacchiotto soprattutto per il suo pelo folto dal sottopelo denso e dalle colorazioni che virano dal marrone fino al grigio.

Temperamento

Per sua natura il kangal è un cane abbastanza riservato, questo non vuol dire che non sia capace di affetto e non sia un cane che possa donarti amore. Il trucco risiede nel socializzarci fin da quando l’animale è ancora un cucciolo e di educarlo bene, in questo caso il cane sarà capace di intessere un legame più che profondo con il padrone.

È poi sicuramente un cane protettivo verso la propria famiglia e distante con gli estranei, nonostante ciò tollera benissimo i bambini e altre specie animali a patto che questi ultimi lo rispettino come è giusto che sia.  Ovviamente gli unici problemi che questa razza può darti sono quelli che la sua taglia comporta, quindi il kangal solitamente tende a essere distruttivo. Ecco perché ti consiglio, anche per rispettare la sua indole, di adottarlo nel caso avessi a disposizione un grande giardino dove lui potrà sfogarsi e giocare tranquillamente.

kangal carattere

Pastore kangal (Foto©Pixabay)

Come allevare un kangal

Nel caso decidessi di adottare un kangal e di conseguenza allevarlo devi considerare che un cane di queste dimensioni ha bisogno di spazio e di attenzione. È risaputo che i molossoidi siano cani difficili da allevare, non perché siano cattivi come molti ritengono, ma perché hanno bisogno di un padrone che dia loro attenzione, in modo che possano imparare a relazionarli con l’altro nel migliore dei modi.

Questo vuol dire che non solo dovrai disporgli ampio spazio dove poter giocare e sfogare la loro forza data dalle dimensioni, ma anche che dovrai prestare attenzione a quanto tempo passerai con lui e come passerai questo tempo.  Non picchiarlo mai, ma cerca di intessere un rapporto il più positivo sia perché ogni animale si merita ciò, ma anche perché così sarà educato a socializzare correttamente. Uno sport che ti voglio caldamente consigliare è proprio l’agility, tramite il quale il cane potrà far esplodere la propria potenza e creare un legame con il padrone fondato sulla fiducia e amore reciproco.

Alimentazione

Per quanto riguarda l’alimentazioni non ci sono specificazioni particolari, anzi si dice che in Turchia vengano lasciati liberi di cercare autonomamente il cibo. Di solito per un animale domestico si è sempre indecisi se somministrargli del cibo fatto in casa o industriale.

Far mangiare al cane quest’ultimo non è certo sconsigliato, inoltre essendo perfettamente bilanciato per le esigenze del cane. Se avessi paura che questo sia di una qualità scadente rispetto al cibo fresco, non ti sconsiglierei nemmeno questo, ma ti posso dire di trovare una giusta dieta accordandoti con il veterinario di fiducia.

kangal cuccioli

Pastore turco gigante(Foto©Pixabay)

Alloggio

Non pensare che la soluzione migliore per un cane di queste dimensioni sia un recinto stretto che lo costringa in una situazione inaccettabile. Come ho già detto, per il kangal è importantissimo lo spazio. Disponigli quindi una casetta di legno grande, consigliata per le sue dimensioni.

Dentro magari metti delle coperte con dei giochi e nelle sue vicinanze le ciotole con il cibo e con l’acqua. Tutto ciò posto nel tuo giardino, senza alcuna recinzione attorno alla cuccia per permettere all’animale tutta la libertà che desidera. Le uniche recinzioni che devono essere alte sono quelle intorno alla casa, in modo che il cane non possa saltarci oltre.

Igiene e cura

Sicuramente sono da ricordare le normali visite periodiche dal veterinario e la regolare somministrazione di antiparassitari. Oltre ciò la cura quotidiana di questo animale non richiede molti sforzi, dovrai solo spazzolarlo due volte alla settimana durante i periodi normali e tutti i giorni durante la muta.

Addestramento

L’addestramento in qualsiasi cane è fondamentale non solo per educarlo,ma anche per stabilire un rapporto migliore cane- padrone. Nel caso del kangal, se hai esperienza con altri animali di questo tipo, potrebbe risultare molto semplice, in quanto è un cane intelligente. Cerca di addestrarlo fin da cucciolo, in modo che sia più facile e utilizza il rinforzo positivo che tendenzialmente porta a dei risultati migliori. Inizia dai comandi base e aumenta gradualmente il livello di complessità, rispettando le tempistiche dell’animale.

Accoppiamento

Importantissimo in questo caso è scegliere il compagno o la compagna adatta al tuo animale. Successivamente non dovrai far altro che aspettare il ciclo estrale della femmina, durante il quale sarà feconda e più predisposta all’accoppiamento.

L’estro è evidente nel momento nel quale la cagna sposta la coda quando il maschio cerca di odorarla. La durata media dell’ estro è di circa 9 giorni. Se i cani si dimostreranno favorevoli all’accoppiamento, ti consiglio semplicemente di preparare il luogo per farli sentire a proprio agio. Se l’accoppiamento fosse andato a buon fine ti dovrai aspettare una gestazione lunga tra i 58 e i 68 giorni.

cani kangal

Cane pastore turco (Foto©Pixabay)

Malattie e cure

Fortunatamente il kangal è un cane molto robusto, quindi non presenta problemi particolari per i quali questa razza è portata. Certo è che devi non sottovalutare le sue grandi dimensioni che potrebbero portarlo a una displasia all’anca, quindi ti consiglio di prestare molta attenzione all’alimentazione.

Quanto vive un kangal

Le aspettative di vita rientrano nella media per un cane di questa taglia, infatti vanno dai 12 ai 14 anni di vita.

Kangal: prezzo

Il prezzo in questo caso è un punto di domanda, in quanto questa razza è più diffusa in Turchia e in Europa vengono venduti pochi esemplari. Online certamente puoi trovare dei cani a prezzi economici, ma per essere sicuro di comprare un cane più che altro in salute ti consiglio di rivolgerti a un allevatore.

5,49€
disponibile
1 nuovo da 5,49€
Amazon.it
Spedizione gratuita
12,00€
15,18
disponibile
18 nuovo da 5,99€
Amazon.it
Spedizione gratuita
19,88€
34,90
disponibile
10 nuovo da 19,88€
Amazon.it
Spedizione gratuita
11,19€
13,99
disponibile
1 nuovo da 11,19€
1 usato da 9,85€
Amazon.it
Spedizione gratuita
20,39€
disponibile
1 nuovo da 20,39€
Amazon.it
Spedizione gratuita
10,89€
disponibile
1 nuovo da 10,89€
1 usato da 8,01€
Amazon.it
Spedizione gratuita
26,99€
35,99
disponibile
1 nuovo da 26,99€
2 usato da 22,63€
Amazon.it
Spedizione gratuita
Ultimo aggiornamento il 15 Dicembre 2019 22:21

Lascia un Commento