terrario per tartarughe di terra

Testudo hermanni

Chi non ha mai desiderato come animale da compagnia una piccola tartaruga di terra che fungesse da silenzioso e fedele amico e portafortuna?

Tra i vari esemplari esistenti in natura troviamo la testudo hermanni o testuggine di Hermann, un rettile appartenente all’ordine delle testuggini e il cui nome deriva dal medico e naturalista francese Jean Hermann. Questa specie mediterranea è vivace e di piccole dimensioni e ben si presta anche all’allevamento casalingo.

Origine

La testudo hermanni è un animale selvatico di piccole dimensioni e prevalentemente europeo. Questa specie è altamente minacciata e meno frequente da individuare. Originaria del sud Europa, della testuggine hermanni possiamo individuare principalmente tre ceppi: quello italico, concentrato soprattutto nelle zone mediterranee, quello francese e quello spagnolo.

Caratteristiche

Curiose ed esploratrici, queste piccole tartarughe colpiscono per la loro spiccata vivacità, aiutate da una fedele vista e un ottimo senso dell’orientamento. L’udito è meno sviluppato ma sono particolarmente sensibili alle vibrazioni del suolo.

Nonostante le piccole dimensioni amano esplorare l’ambiente circostante ed è per questa caratteristica che è importante, una volta scelto di allevarla, che sia ben recintata e che la recinzione non sia modo all’animale di guardare l’esterno.  Queste vanno in letargo ed è qui che l’animale è vulnerabile agli occhi dei predatori. La caratteristica principale è la taglia tra esemplari maschi ed esemplari femmine: i primi arrivano a circa 14 cm mentre le femmine a circa 16,5 cm. Il carapace è convesso e cupoliforme e presenta scuti giallo/oliva con piccole aree nere.

Habitat

L’habitat delle testudo hermanni è caratteristico delle zone mediterranee. Necessita di una zona all’aperto, preferibilmente recintata se si tratta di allevamenti, e raggiunta dai raggi del sole. Sono previste zone di ombra nelle ore più calde della giornata che in caso di allevamento possono essere ricavate attraverso il sapiente uso di fogliame o piccoli arbusti.

E’ importante sapere che, essendo animali delle zone temperate, le temperature troppo rigide o troppo elevate possono rivelarsi fatali per le piccole testuggini hermanni. Le giornate soleggiate costituiscono un fattore esistenziale per le tartarughe, che amano già ai primi albori, crogiolarsi al sole per innalzare la temperatura.

Alimentazione

Come la maggior parte delle tartarughe, la testudo hermanni è un esemplare erbivoro e si nutre essenzialmente di vegetazione. Le erbe di campo infatti costituiscono il banchetto ideale. E’ consigliabile variare queste con erbe contenenti fosforo che aiutino a bilanciare la propria alimentazione. Oltre queste è possibile dar loro verdure come la cicoria, il tarassaco o il radicchio e frutta in piccole dosi, circa il 2% della loro alimentazione. Via libera quindi a mele, pere e fichi d’India. Da evitare invece agrumi, kiwi e banane.

tartarughe di terra letargo

Habitat tartarughe di terra (Foto©Pixabay)

Abitudini

Dotate di un ottimo senso dell’orientamento le testuggini hermanni scandiranno la loro giornata già dai primi albori. I primissimi raggi di sole permettono all’esemplare di crogiolarsi al caldo, questa abitudine le permette di innalzare la temperatura corporea e attivare le funzioni metaboliche. Una volta ultimata questa prima fase, sarà la volta della ricerca di cibo. Curiosa ed esploratrice, la testudo hermanni, procaccerà senza troppi problemi. In autunno la fase del cibo cesserà e permetterà all’animale di svuotare l’intestino e prepararsi al letargo invernale.

Allevamento

Le testudo hermanni sono tartarughe di terra di piccole dimensioni e facili da allevare. Purtroppo la specie è fortemente compromessa e a rischio estinzione. Allevarla significa abitare in un luogo mediterraneo dove poter dare loro la possibilità di vivere in luoghi aperti che favoriscano la loro curiosità e vivacità. E’ importante dare loro una recinzione che non le permetta di guardare l’esterno, questa premura servirà a non spingere l’esemplare a voler scavalcare oltre.

Nel caso in cui non si vivesse in una zona adatta alle testudo hermanni, è importante allevarle in un terrario che permetta loro di non sforare con la temperatura. Questo andrà riscaldato su circa 28°C, all’interno del quale vi sia però un punto più fresco e riparato. Essenziale all’interno del terrario sarà la lampada UVB specifica per i rettili e che dia loro la possibilità di sviluppare la Vitamina D e ricreare quell’inizio giornata che normalmente la testudo hermanni sviluppa al sole. Al momento del letargo la tartaruga di terra andrà riparata dai roditori e posta quindi in un luogo protetto e che oscilli dai 4°C agli 8°C.

Letargo

Questa splendida tartaruga di terra legata alla fascia mediterranea comincerà in autunno a non procacciare più cibo. Questa fase permette alle testudo hermanni di svuotare l’intestino e cominciare a lavorare per il letargo invernale.  La vivace curiosità e la vitalità, lascerà spazio all’apatia, e verso novembre iniziano a cercare un luogo riparato dove interrarsi e cominciare il letargo. La temperatura ideale per questa fase è di circa 5°C. Una temperatura inferiore potrebbe arrecare loro danni cerebrali o morte, mentre una superiore uno stato di dormiveglia pericoloso per le scorte di grasso necessarie a superare l’inverno.

 

132,43€
disponibile
1 nuovo da 132,43€
Amazon.it
Spedizione gratuita
16,18€
disponibile
1 nuovo da 16,18€
Amazon.it
Spedizione gratuita
35,79€
disponibile
1 nuovo da 35,79€
Amazon.it
Spedizione gratuita
13,72€
disponibile
5 nuovo da 2,57€
Amazon.it
Spedizione gratuita
23,47€
28,36
disponibile
7 nuovo da 23,45€
Amazon.it
Spedizione gratuita
14,25€
15,00
disponibile
1 nuovo da 14,25€
Amazon.it
Spedizione gratuita
19,77€
disponibile
2 nuovo da 18,49€
Amazon.it
Spedizione gratuita
29,90€
disponibile
5 nuovo da 29,40€
173,58€
disponibile
4 nuovo da 167,20€
1 usato da 300,00€
Amazon.it
Spedizione gratuita
Ultimo aggiornamento il 27 Ottobre 2020 11:22

Lascia un Commento