advertisement

Pappagallo ara

razze di pappagallo
advertisement

Alla famiglia degli Psittacidi appartiene l’Ara, il pappagallo tropicale dai colori vivaci più comune e diffuso.

Questo esemplare si distingue per dimensioni, piumaggio e docilità e per tale ragione è anche apprezzatissimo dagli allevatori. La dinamicità e la spiccata curiosità lo rendono un animale sveglio e con una naturale propensione all’addestramento. La bellezza estetica si deve alle dimensioni notevoli e alla lunghissima coda.

Si tratta di una specie di origine tropicale e selvatica che negli anni ha conquistato la classifica anche come animale da compagnia.

Caratteristiche

Il pappagallo Ara è uno degli uccelli maggiormente diffusi, sia per la facilità con la quale si può reperire sia per la sua straordinaria adattabilità. Esteticamente conquista per i colori sgargianti del piumaggio e per le dimensioni notevoli. Un esemplare può infatti raggiungere i 90 cm di lunghezza.

I colori sono vari mentre la fronte è verde e le guance e la zona che contorna il becco sono costituiti da pelle. In natura esistono molte tipologie di Ara e quella gialloblù viene ad esempio identificata dal colore del ventre, della coda e delle ali. La differenziazione tra maschio e femmina non è riconoscibile alla sola vista ma solo tramite sessaggio.

immagini pappagallo
Pappagallo ara (Foto©Pixabay)

Temperamento

Il pappagallo Ara è tra le specie maggiormente apprezzate grazie al carattere docile e mansueto. La sua tranquillità lo ha reso un amato animale da compagnia, è pacifico e convive in armonia con tutti i membri della famiglia. È inoltre socievole e riesce a stringere facilmente amicizia anche con altri animali presenti in casa.

In genere accetta senza troppi drammi la pettorina ma è bene abituarlo gradualmente e fin da piccolo. Un errore da non commettere è quello di trascurarlo, sebbene pacifico e tranquillo, ama giocare e sentirsi parte attivo in famiglia. Una vita di solitudine potrebbe condurlo all’autodeplumazione.

Alimentazione

Quando si parla di pappagalli bisogna prestare particolare attenzione all’alimentazione che si intende somministrargli. La specie ara necessita di una dieta quanto più varia possibile e ricca di frutta e verdura fresca. Bisogna mettergli a disposizione gli estrusi indicati e dargli non più di due volte a settimana semi, noci o arachidi di cui va ghiotto. Non disdegnerà tutti gli alimenti casalinghi ma è bene non abusare poiché potrebbe portarlo a una grave obesità.

advertisement

Alloggio

Quando si tratta di gabbie dei pappagalli è importante non costringerli in ambienti troppo angusti ma dare loro lo spazio sufficiente per potersi muovere con facilità. A causa delle notevoli dimensioni dell’Ara è bene scegliere una gabbia capiente che sia alta almeno 115 cm. L’alloggio andrà poi corredato di tutto l’occorrente che possa rendere l’ambiente confortevole. È importante scegliere una struttura di buona qualità che non venga compromessa dal becco robusto dell’animale.

 

pappagalli ara ararauna prezzi
Immagini pappagalli ara (Foto©Pixabay)

Addestramento

L’abilità del pappagallo Ara è tutta racchiusa nella vivace curiosità, che lo rende un animale sveglio e ricettivo. Insegnargli giochi, parole o movimento è più facile di quel che si creda anche se, a differenza di altre specie, non ha una naturale propensione al dialogo. Questa specie è stata largamente utilizzata nei circhi per il numero di giochi di abilità che è in grado di imparare.

Accoppiamento

La riproduzione del pappagallo Ara richiede in primo luogo la maturità sessuale che si registra intorno ai 4 anni. Successivamente si può procedere alla formazione di una coppia che può avvenire acquistando una coppia già formata oppure, qualora si abbiano tre o più esemplari, inserendoli insieme in una voliera.

Essendo questa specie di dimensioni notevoli occorrerà una voliera molto grande e non sempre è possibile. In questo caso si può tentare immettendo un esemplare maschio e una femmina insieme. La primavera è considerato il periodo migliore per la riproduzione e nella gabbia andrà posizionato un nido all’interno del quale andranno posti circa 3 cm di truciolo di faggio depolverato. 10 giorni dopo la deposizione delle uova è possibile praticare la speratura, e cioè dividere quelli fecondi da quelli non fecondi.

Per comprenderlo basterà puntare una luce diretta sulle uova. La femmina depone in genere un massimo di 3 uova che cova per un mese.

Tipi di pappagalli Ara

Nella specie Ara per largo tempo vennero classificati anche altre specie che vennero poi inserite in tre tipologie differenti. Ad oggi i pappagalli Ara sono numerosi e tra i più diffusi si distinguono: il Pappagallo Ara ararauna o Ara gialloblu, l’Ara militaris e glaucogularis e l’Ara chloropetrus. Numerose sono anche le varietà estinte come l’Ara tricolor.

ara pappagallo
Pappagallo ara (Foto©Pixabay)

Vita media

Il pappagallo Ara è tra le specie di pappagalli più longeve. Un esemplare ben curato ha infatti un’aspettativa di vita molto lunga che va dai 70 agli 80 anni.

Pappagallo ara: prezzo

Il pappagallo Ara è diffuso e molto richiesto ma ha un prezzo molto alto rispetto ad altre specie. Questo varia a seconda dei genitori e della varietà ma può oscillare da un minimo di 1100 € fino a un massimo di ben 3500 €.

advertisement
Ultimo aggiornamento il 28 Settembre 2022 11:35

Lascia un Commento

WordPress Image Lightbox