advertisement

Olio di CBD per cani, a cosa serve e quando usarlo

olio di cbd
advertisement

Sono ormai note le proprietà e i benefici dell’olio a base di CBD, ossia cannabidiolo, ma il largo utilizzo ha avuto origine in tempi lontani. La Cannabis, infatti, risale ai tempi del Neolitico, come testimoniano alcuni semi fossilizzati ritrovati in una grotta in Romania.

La fibra tessile della canapa venne sfruttata per millenni e solo nel XVI secolo cominciò a essere coltivarla in Inghilterra orientale mentre il trend commerciale si registrò in Occidente nel XVIII secolo. I recenti studi hanno dimostrato che il CBD è efficace contro nausea, vomito, anoressia e cachessia, spasticità e condizioni dolorose, tanto che l’ONU ha accettato la proposta dell’OMS di cancellare la Cannabis dai prodotti tossici della tabella IV della Convenzione del 1961. Ma sapevi che l’olio CBD è utile anche per gli amici a quattro zampe? Leggi l’articolo e scopri l’utilizzo e i benefici della Cannabis per i cani.

A cosa serve l’olio di cbd per i cani

La Cannabis Medicinale per essere considerata terapeutica e legale deve rispettare tutti gli standard forniti dal CACP (Good Agricoltural e Collecting Practice) e GMP (Good Manufactoring Practice), necessari a garantire l’affidabilità del prodotto.

I recenti studi sugli effetti benefici e salutari hanno concesso una maggiore facilità di commercio del prodotto, tanto che l’olio a base di CBD si è diffuso anche per i cani. Questo prodotto può infatti essere somministrato ai fedeli quattro zampe contro dolori, insonnia, disturbi come la depressione e sclerosi. Spesso l’olio di CBD viene scelto come prodotto naturale per cani per contrastare dolori e convulsioni. Dunque se si hanno cani epilettici, gli oli di CBD possono contrastare efficacemente i disagi e alleviare la condizione.

Inoltre, sebbene molto considerata nelle persone, l’ansia è spesso sottovalutata quando si parla di amici a quattro zampe. In realtà è una condizione che colpisce gli animali tanto quanto gli umani e un cane affetto da stress e ansia può essere aiutato con olio a base di CBD. La scelta deve essere seguita sempre da un medico veterinario ma, trattandosi di un prodotto naturale, non implica effetti collaterali.

olio di cbd puro
Olio al cbd (Foto©Pixabay)

Cannabis per animali

Non è raro che l’olio di CBD venga somministrato anche agli animali. Gli effetti benefici di una corretta somministrazione del prodotto vengono registrati anche sugli animali. Proprio così, l’olio di CBD non può essere somministrato solo ai cani ma agli animali in generale in cui è presente il sistema endocannabinoide, il cui compito è quello di regolare l’umore e le funzioni fisiologiche.

advertisement

Quali patologie cura l’olio di CBD

Come anticipato, l’olio di CBD è un efficace rimedio contro stress, ansia, insonnia e dolori di vario genere. Secondo recenti studi scientifici l’olio può contrastare numerosi disturbi del cane, questo prodotto viene infatti preso in considerazione da numerosi padroni che intendono risollevare le condizioni cagionevoli dei propri animali.

Ma quali patologie cura l’olio di CBD? Il prodotto può essere somministrato come integratore alimentare per recuperare forze ed energie. Il prodotto è ricco di omega3, omega6 e vitamina E ed ha infatti benefici energizzanti. Se il cane dovesse soffrire invece di traumi locali, ma anche di arrossamenti o di irritazioni, è possibile sfruttare la proprietà antinfiammatoria dell’olio.

La funzione specifica dell’olio a base di CBD è quella però di antidolorifico, il prodotto è infatti largamente utilizzato per contrastare la sofferenza di patologie gravi che conducono a dolori cronici.

Come si somministra

Chiunque abbia dovuto somministrare un medicinale al proprio cane sa quanto sia più complessa la somministrazione. La soluzione più indicata è sempre quella di utilizzare la pappa come espediente per la somministrazione. Nel caso specifico dell’olio CBD è consigliabile una goccia ogni 500 grammi di cibo. In questo modo il cane potrà mangiare serenamente e prendere il dosaggio indicato.

olio di canapa cbd
Olio di cannabidiolo (Foto©Pixabay)

Quali dosaggio scegliere

Un’altra domanda spesso gettonata è il dosaggio. A questo interrogativo è sempre meglio far rispondere a un medico esperto, che possa quindi constatare le condizioni generali dell’animale, l’età, il peso e il livello di dolore da lenire. È importante, infatti, prima di somministrare l’olio i CBD al nostro cane, constatare sempre che sia necessario intervenire e che sia il proprio veterinario a definirlo. In linea generale è importante prestare attenzione alle dosi e somministrare una goccia di olio di CBD ogni 5 chili di peso. Il prodotto va somministrato una volta al giorno.

Effetti collaterali

Anche se la Cannabis è un prodotto naturale e poco rischioso, e che nel tempo ha registrato un elevato numero di effetti positivi, è sempre bene non sottovalutare i potenziali effetti collaterali. Il primo tra tutti può palesarsi sotto forma di overdose dopo un consumo eccessivo di olio di CBD. Per tale motivo è sempre indicato consultare un medico veterinario prima di procedere alla cura e stabilire l’eventuale dosaggio.

Un dosaggio alto di olio potrebbe condurre alla perdita di appetito, difficoltà motorie, cefalea, diarrea e bocca secca. Il consiglio è quello di cominciare con un dosaggio ridotto e monitorare l’animale, soltanto dopo aver constatato la reazione all’olio si può procedere alla regolare somministrazione.

advertisement
35,72€
disponibile
20 new from 33,00€
1 used from 32,05€
as of 8 Dicembre 2022 13:42
25,95€
disponibile
3 new from 22,50€
as of 8 Dicembre 2022 13:42
Ultimo aggiornamento il 8 Dicembre 2022 13:42

Lascia un Commento

WordPress Image Lightbox