Mucca da latte

Allevare una mucca può essere una scelta difficile da intraprendere. Certo è che, se si hanno i soldi e la passione giusta per gli animali, avviare un allevamento di piccole dimensioni potrebbe rivelarsi una scelta ottima, sia per produrre dei prodotti ottimi sia per incentivare gli allevamenti biologici. Ecco quindi dei piccoli consigli per allevare al meglio una mucca da latte.

Caratteristiche delle mucche da latte

Le caratteristiche appartenenti alla mucca da latte cambiano da razza a razza.

La prima che possiamo citare è la Frisona. Questa razza è originaria della Frisia, in Olanda, ed è altamente specializzata nella produzione di latte (e quindi altamente commercializzata). È una mucca di taglia grande con un altezza al garrese che va dai 130 ai 150 cm, accompagnata da un peso consistente che si aggira intorno ai 650 kg. Questa razza è poi caratterizzata da una struttura poco muscolosa e da forme angolose. È una mucca, per la sua taglia, stranamente esile, sia per quanto riguarda l’ossatura che il capo. Il mantello è pezzato nero su cute pigmentata con corna e unghioni neri.

La seconda razza che possiamo citare è la Bruna, da origine di ceppo Svizzero che è stato progressivamente sostituito da quello americano. Anche questa è di taglia grande e ha la stessa altezza al garrese della Frisona, meno pesante però, infatti può pesare fino ai 620 kg. Anche questa è fine a livello costituzionale. Il mantello è bruno, di tonalità variabile dal chiarissimo al molto scuro. La cute, le corna e gli unghioni si mantengono pigmentati.

Infine parliamo della Pezzata Rossa Italiana, quale ceppo originario è quello friulano, nonostante abbia subito molti incroci. Rispetto alle altre due, questa è di taglia medio-alta e si mantiene sui 140 cm d’altezza e nonostante pesi quanto la Frisona, ha una struttura piuttosto muscolosa ed è di costituzione alquanto grossolana. Il mantello è pezzato bruno di tonalità fino al giallastro con il capo bianco. Cute, corna e unghioni sono depigmentati.

vacche italiane

Mucca da latte(Foto©Pixabay)

Quanto vive una mucca da latte

Allo stato brado una mucca da latte può facilmente superare i vent’anni. Purtroppo questo non è il destino di una mucca da latte cresciuta in cattività, specialmente se in allevamenti intensivi, dove vengono macellate quando la produzione cala, arrivando a una vita massima di 8-9 anni.

Come allevare una mucca da latte

L’allevamento di una mucca da latte cambia rispetto la razza che si decide di allevare. La Frisona ha, per esempio, bisogno di esperienza per essere allevata, quindi è consigliabile conoscere bene la specifica razza che si desidera acquistare. Si deve considerare anche il territorio nel quale desiderate allevare le vostre mucche. Considerate quindi la sua estensione, il clima e la sua vicinanza all’abitazione. Le parti fondamentali per l’allevamento di una mucca sono l’alimentazione e la mungitura dai quali dipende il benessere della mucca. In particolar modo si deve far attenzione al pascolo affinchè la mucca possa godersi un po’ di sana libertà e perchè possa alimentarsi con erba fresca.

Alimentazione della mucca da latte

L’alimentazione della mucca da latte non è da prendere sotto gamba, bisogna procurarsi l’attrezzatura strettamente adeguata. Durante il periodo invernale ci si dovrà procurare del fieno, ma anche dei cereali come avena e orzo, da aggiungere a delle verdure quali rape e barbabietole. Importante è un blocco di sale, da utilizzare per evitare carenze di minerali. Importantissima è anche l’acqua, bevanda che la mucca consuma in quantità gigantesche. Il fieno deve essere di buona qualità e autoprodurselo, potrebbe essere un ottimo sistema per diminuire i costi.

maschio della mucca

Vacca da latte(Foto©Pixabay)

Alloggio della mucca da latte

Ovviamente importante è far alloggiare la mucca in una stalla che sia ben attrezzata e resistente al fine di proteggerla anche nei periodi dell’anno più gelidi o particolarmente piovosi. Deve avere lo spazio giusto per contenere tutti gli attrezzi adeguati per prendersi cura dell’animale: il fieno e il vano per l’acqua.

Igiene e cura della mucca da latte

Le cure di base per mantenere una mucca sono ovviamente le vaccinazioni. È inoltre importante fare attenzione all’alimentazione. Bisogna fare attenzione al foraggio e ai periodi dell’anno durante la quale pascola e si riproduce. Può per esempio essere gonfiata dall’erba ricca e in crescita o può ammalarsi di tetania da erba se l’erba che mangia è carente di magnesio. Certo è che dovrete sempre riferirvi per ogni problema al vostro veterinario di fiducia.

Mungitura della mucca da latte

La mungitura è da effettuare ogni 12 ore, possibilmente all’aperto per tranquillizzare l’animale. La prima cosa da fare è prendere dell’acqua calda, al fine di lavare le mammelle alla mucca. Con mano ferma prendete il capezzolo della mucca bloccando la parte superiore e strizzando verso il basso. È adesso avvenuto il momento di effettuare maggiore pressione per far uscire il latte dalla mammella, questo passaggio è da effettuare chiudendo le dita delicatamente per non innervosire la mucca.

Riproduzione della mucca da latte

La riproduzione è importante soprattutto per mantenere la produzione del latte. Se la mucca in questione ha già partorito, è necessario si aspettino tra i 45 e gli 80 giorni prima di iniziare una nuova gravidanza. In questo modo si permette all’utero di tornare al suo stato normale. La fecondazione artificiale può essere uno dei metodi per ingravidare una mucca da latte e anche in questo caso si deve prestare attenzione al periodo durante il quale la mucca entra in calore. A proposito, il ciclo estrale della mucca dura dai 17 ai 24 giorni. Il periodo di calore dura 24 ore e la mucca deve essere fecondata 12 ore dopo i primi segnali dell’inizio di questa fase. La fecondazione naturale è consigliata se si hanno poche mucche femmine, in questo caso è necessario portare le mucche in un allevamento dove abbiano dei tori per far sì che avvenga l’atto riproduttivo. Prima però deve essere scelto con attenzione il maschio.

produzione latte mucca

Accoppiamento mucca(Foto©Pixabay)

Malattie della mucca da latte

Le malattie alle quali dovrete fare maggiormente attenzione sono legate a problemi digestivi e riproduttivi. I sintomi che si presentano generalmente quando la mucca è malata sono: la carenza di energie, un alimentazione non corretta, la diminuzione di produzione di latte o la comparsa di febbre.

Specie di mucche da latte

Come abbiamo già accennato, le razze maggiormente allevate in Italia sono tre: la Frisona, la Bruna e la Pezzata Rossa Italiana.

Prezzo mucca da latte

Il prezzo di una mucca da latte varia in base alla razza che si decide di acquistare, generalmente il coso va dai 500 ai 5000 euro. Senza poi contare le spese successive all’acquisto. La Frisona è considerata la razza più pregiata.

le mucche fanno sempre il latte

Allevamento mucche(Foto©Pixabay

Lascia un Commento