advertisement

Migliori gabbie per cani

gabbia x cani
advertisement

Il mercato offre oggi soluzioni innovative e rischia di far incappare qualunque acquirente nel caos più totale. Per questo motivo è necessario sempre avere una guida alla quale affidarsi prima di ogni acquisto.

Le gabbie per cani accolgono i fedeli quattro zampe sia per circoscriverli in qualche area della casa o del giardino, sia per trasportarli dal veterinario o in auto. Oggi per scegliere la gabbia del cane non basta affidarsi alla taglia del fedele animale domestico ma è importante anche sviscerare tutte le caratteristiche e soprattutto avere una chiara idea di quelle che sono le esigenze del proprio esemplare.

La gabbia è un ambiente estraneo per l’animale e per tale ragione va resa accogliente e soprattutto non eccessivamente costrittiva, in cane ama gli ambienti piccoli per sentirsi al sicuro ma non amerà di certo una piccola e invalidante tortura.

Ci sono poi notevoli differenze tra gabbie per interni e gabbie per auto ma anche tra cuccette, trasportini e kennel. Qui di seguito una pratica guida.

Cosa sono le gabbie per cani

Recinzioni metalliche, trasportini, kennel, montabili o fisse. Le gabbie per cani aprono una panoramica ampissima di soluzioni più o meno indicate che aiutano il padrone a scegliere quella più adatta alle proprie esigenze. Non è difficile scoprire padroni inesperti costruire gabbie di fortuna con materiali inadatti o poco resistenti che, col tempo, hanno rivelato le loro debolezze.

La gabbia va acquistata su misura per il proprio animale e anche a seconda del posto in cui andrà posizionata. Le gabbie per esterni differiscono da quelle per interni e sono diverse da quelle per l’auto. Questi contenitori per animali rendono la vita del padrone più semplice e aiutano gli amici a quattro zampe a mantenere il controllo, sentendosi al sicuro, in un determinato ambiente.

gabbie per cani

A cosa servono le gabbie per cani

Chi adotta o acquista un cucciolo di cane sa per certo che amerà vederlo scorrazzare in giardino, nell’appartamento, tra le proprie braccia o anche sul letto. C’è un momento esatto però in cui è necessario acquistare una gabbia. Questo accessorio serve a delimitare il cane in alcune zone della casa o del giardino e aiuta a scongiurare potenziali delitti di mobili e pantofole. C’è chi utilizza la gabbia anche per evitare che il proprio cucciolo si avvicini troppo a eventuali pericoli domestici o per tutelarlo durante un viaggio in auto.

Scegliere una gabbia non deve trasportare il padrone in un profondo senso di colpa, il cane dentro gli spazi piccoli si sente generalmente più sicuro e non sarà raro che questi vada a riposare proprio in un angolino remoto della casa.

Chi è abituato a viaggiare e ha sperimentato l’adattabilità del cane in macchina, avrà sicuramente constatato i vantaggi di una gabbia per auto. La stessa aiuta a tenere il cane in un unico punto e soprattutto scongiura potenziali incidenti durante la guida. Inoltre molti cani durante un post operatorio richiedono maggiori attenzioni e soprattutto che stiano più fermi possibile, in questi casi una gabbia può rivelarsi utile nel tenere a freno l’energia dell’esemplare.

Come scegliere una gabbia per cani

Una volta chiarita cosa sia la gabbia e quali siano i suoi utilizzi, è importante stabilire come sceglierne una adatta alle proprie esigenze.

Il panorama commerciale offre una vastissima gamma di prodotti ma non sempre quello più costoso è anche quello maggiormente indicato. È infatti importante stabilire quali siano le priorità. Innanzitutto è necessario scegliere la dimensione adatta al proprio esemplare, un consiglio è quello di misurare il cane dalla punta del naso alla base della coda fino all’attaccatura ed escludendo la punta) e aggiungere circa 10 cm in più per avere la lunghezza adatta. La stessa operazione andrà fatta per l’altezza e in questo caso basterà misurare il cane in posizione seduta fino all’altezza e aggiungere una manciata di cm in più. In questo modo sarà possibile individuare una gabbia per cani sufficientemente grande.

Per poter stabilire poi il prodotto migliore è importante tenere conto dei materiali. Questi non solo determineranno il peso della gabbia ma anche la resistenza.

gabbie per cani da interno
gabbia cane

Tipi di gabbie per cani

Come già anticipato in commercio esistono numerose soluzioni per i nostri amici a quattro zampe e per ogni tipologia di gabbia ci sono una serie di vantaggi e svantaggi da prendere in considerazione.

La prima grande differenziazione va fatta tra gabbie per cani da interno, gabbie per cani da auto e gabbie per cani da trasporto. È chiaro che la scelta è determinata anche dal tipo di utilizzo e per tale ragione è importante sempre tenerne conto.

Il primo modello e anche più comune è costituito dalla gabbia in rete metallica. Questa permette di regolare la dimensione e consente quindi di evitare cambi durante la crescita del cucciolo, permette inoltre di far circolare maggiore aria e spesso possono essere ripiegate confermandosi anche salva spazio. Per contro questa rete metallica potrebbe intimorire un cane che non abbia mai avuto confidenza con le sbarre in metallo ed è da considerare il peso, notevole rispetto agli altri modelli, e il rumore.

Una tipologia gettonata per cani di piccola e media taglia è la gabbia in tessuto. Questa oltre al metallo è rivestita in tessuto e permette di trasportare gli animali con maggiore confort. Come quella in metallo presenta la possibilità di ripiegarsi ma è decisamente meno semplice da tenere pulita. Questa tipologia è però meno resistente e un cane nervoso potrebbe strapparla agilmente.

Anche se costituisce la soluzione meno scelta, la gabbia in plastica può rivelarsi ugualmente utile. Queste sono leggere e assomigliano ai trasportini dei gatti. Con questo modello sarà facile isolare il calore e si rivela ideale se si vive in una zona fredda. Per contro bisogna ricordare che la plastica cattura maggiormente gli odori e spesso non solo ripiegabili.

Pro e contro delle gabbie per cani

Arrivati a questo punto appare chiaro quanto la gabbia per i cani possa rivelarsi vantaggiosa durante numerosi momenti della giornata. È importante però sapere che per ogni esemplare è diverso ed è quindi necessario assicurarsi che il cane non viva mai una situazione di disagio.

Ogni gabbia ha pro e contro a seconda del materiale e della dimensione ma ci sono altri fattori che possono determinarne i vantaggi o gli svantaggi. Innanzitutto ci sono gabbie per cani da esterni che non vanno mai posizionate sotto la luce diretta del sole o in zone poco riparate. Alcuni materiali possono anche corrodersi con le precipitazioni. Per questo motivo è sempre meglio scegliere una gabbia per cani da interno e un’altra per l’esterno.

Se la gabbia deve accogliere il cane per un tempo prolungato, allora è bene inserire al suo interno (e ovviamente considerando una maggiore dimensione della stessa) tutto l’occorrente di cui ha bisogno, compreso acqua e crocchette. Per evitare che gli esemplari si innervosiscano all’interno può essere utile inserirli gradualmente per 10/15 minuti e poi prolungarne la sosta.

Differenze tra gabbie, trasportini e kennel

Spesso si parla di gabbie in generale ma in realtà al di sotto sono previsti dei sottogruppi che prevedono trasportini o il meno conosciuto kennel. In quest’ultimo caso si parla di un termine che significa allevamento ed è solito indicare un vano contenitore per cani. Questo è spesso utilizzato nel retro delle auto e durante le competizioni canine.

Per molti costituisce un vero e proprio elemento di tortura, per altri invece è uno strumento che, se ben utilizzato, facilita la vita di cani e padroni. I trasportini assomigliano a quelli dei gatti e vengono generalmente utilizzati per rapide visite dal veterinario. Questi sono più costrittivi e nascono per facilitare il trasporto dell’animale purché si riduca a un tempo breve. Le gabbie, invece, sono le famose recisioni di metallo utilizzate anche per delimitare l’area del giardino o dell’appartamento.

Lascia un Commento

WordPress Image Lightbox