leonberger allevamento

Leonberger

Un gigante buono appartenente alle razze di cani da guardia è il Leonberger, una specie di grandi dimensioni, la cui indole accondiscendente, lo vede impegnato anche negli sport riservati ai cani leggeri, come le gare di agility. Sebbene intorno a questa specie vi sia sempre un alone di mistero e di aggressività, si può asserire invece che è priva di pericolosità. In quanto cane da guardia è bene sapere che la sua aggressività è arginata al morso dei bastoni e al massimo può fare da deterrente la stazza. Di fronte alle persone e ad altri animali, il Leonberger non è nient’altro che un pacioccone all’interno del quale troviamo un summit di dolcezza e bontà.

Origini

La razza di cane Leonberger rientra nel Gruppo 2 della FCI e affonda le proprie origini, secondo le teorie più accreditate, in Germania, dove l’appassionato Heinrich Essig è considerato il padre della razza. Questo cane risale al XIX secolo ed è il prodotto di una serie di incroci volti a riprodurre un cane dalle fattezze leonine. Dai resoconti si evince che per lo scopo vennero utilizzati Terranova bianchi e neri, San Bernardo a pelo lungo e il Cane da Montagna dei Pirenei. La straordinaria bellezza del Leonberger assicurò alla razza una rapida fortuna, tanto che Giuseppe Garibaldi e la principessa Sissi ne furono estasiati. La principessa austriaca, in particolare, ne possedette sette.

leonberger cane

Cane leonberger (Foto©Pixabay)

Descrizione

Lo standard di questa razza è di recente ottimizzazione, è stata infatti pubblicata soltanto nel 1996. Il motto del Leonberger è : “Molti amici molto onore”, questo cucciolo è infatti accondiscendente e la sua straordinaria indole lo rende socievole  e affettuoso con chiunque, estranei sorpresi. Il fatto che nasca come cane da guardia non rende il Leonberger un killer, anzi… tutt’altro!

Caratteristiche

Come anticipato il Leonberger è frutto di una serie di incroci volti a riprodurre le fattezze leonine. E in effetti questa specie ricorda il re della foresta sotto più punti di vista. E’ un cane di taglia grande la cui stazza non spaventa: questo perché dotato di uno sguardo magnetico e straordinariamente dolce, la sua empatia e sensibilità lascerà cadere ogni dubbio sulla sua presunta aggressività.

La testa è molto grande e l’altezza al garrese è di circa 75 cm per gli esemplari maschi e 65-70 per le femmine. Il corpo ricoperto da folto manto lungo, è robusto, muscoloso e ben proporzionato. Il Leonberger può arrivare a pesare anche 70 kg.

Il manto è una delle caratteristiche principali di questa razza, è liscio e il colore va dal giallo leone rosso al color sabbia e dei cugini leoni, gli esemplari maschi, hanno ereditato una criniera lungo il collo.

Temperamento

Non desta sorpresa che chi possegga un Leonberger ben presto decida di acquistarne altri. Questo perché, nonostante l’ingombrante stazza, è senza dubbio un animale semplice da allevare.

E’ dolce, accondiscendente, protettivo nei confronti dei membri della famiglia e socievole con persone e animali. Di fronte agli estranei non avrà poi molta diffidenza e il fatto che sia un cane da guardia non ha instillato in lui un’indole pericolosa o aggressiva. Abbaia molto poco ma quando è necessario saprà difendere la casa.

Questo cane è scelto da chiunque perché trasmette tranquillità e sicurezza, è un ottimo compagno anche per le persone anziane con le quali passeggerà a rilento. Calmo, paziente e docile il Leonberger è richiesto soprattutto per il temperamento.

leonberger cucciolo

Leonberger prezzo (Foto©Pixabay)

Leonberger: il rapporto con il padrone

Come già anticipato se esiste al mondo un cane pacifico e socievole quello è senza alcun dubbio il Leonberger. Questa razza è infatti in assoluto la più accomodante, affettuosa e premurosa non solo nei confronti dell’amato padrone ma anche di tutti i membri della famiglia. L’indole obbediente farà del Leonberger il compagno ideale per chiunque. Sia esso giovane, adulto o bambino. Perfetto anche con persone anziane, con le quali anche senza addestramento avrà un’andatura naturalmente lenta e posata.

Leonberger: il rapporto con i bambini

Avere un Leonberger o averne sette cambia poco. Questo perché il cucciolone è tanto grande quanto posato e docile ed è il motivo per il quale è tanto amato dalle famiglie numerose che presentano in casa uno o più bambini. Naturalmente premuroso con i membri della famiglia, questo animale vestirà da baby sitter e compagno di giochi con disarmante facilità.

Leonberger: il rapporto con gli altri

La socialità del Leonberger è spiccata non solo con i membri della famiglia e col proprio padrone. Questo esemplare infatti è amichevole anche con gli estranei e l’aggressività non è una prerogativa della razza. Sappiamo che questo nasce come cane da guardia e sarà pronto a difendere la propria casa e il proprio territorio solo se individuato il pericolo. Al massimo potrà abbaiare o spaventare un po’ per la grandezza ma di certo non affronterà mai gli estranei con aggressività.

La parola d’ordine è: coccole. Se un estraneo dovesse essere accerchiato da un branco di Leonberger, non avrà nessun altro compito da svolgere se non investire ed essere investito d’affetto.

Leonberger: il rapporto con gli altri cani

Che sia un cane, un gatto, una gallina, un criceto russo o un estraneo al Leonberger non importerà. Questo cane si adatta a qualsiasi specie e la vivace curiosità nei confronti degli altri, abbinata all’indole docile e pacioccona, farà dell’esemplare un convivente paziente e affettuoso. E’ molto diffusa la scelta di avere più di un esemplare all’interno del proprio appartamento proprio grazie al carattere di cui il Leonberger è dotato.

leonberger carattere

Cani giganti razze (Foto©Pixabay)

Come allevare un Leonberger

Allevare un Leonberger è una scelta saggia anche per chi è alle prime armi con la razza canina. Questo adora sguazzare, nuotare e riportare oggetti lanciati in acqua ed è per questa passione che alcuni soggetti sono stati addestrati come cani da soccorso.

Allevare questo gigante buono dalla straordinaria dolcezza è un gioco da ragazzi. E’ importante però non sottovalutare il fatto che sia docile, accondiscendente e amichevole con il fatto che sia indipendente e quindi scevro da ogni attenzione. E’ un cane e non un peluches.

Alimentazione

Come ogni cane che si rispetti il Leonberger ha bisogno di una dieta bilanciata ed equilibrata. Questo cane appartiene alle razze grandi e per tale ragione richiede dei pasti che lo aiutino a crescere in modo proporzionato, senza chili in eccesso.

Per la corretta nutrizione di questo esemplare è importante durante l’acquisto di prodotti di ottima qualità, controllarne anche i valori nutrizionali riportati sull’etichetta. E’ consigliabile infatti evitare un pasto poco bilanciato ma alternare crocchette di ottima qualità ad un’alimentazione casalinga che preveda il 50% di carne e il resto ripartito in verdure e carboidrati.

Alloggio

Il Leonberger è un cane enorme e non passa di certo inosservato. Possiamo assicurargli un alloggio confortevole ovunque grazie alla sua straordinaria adattabilità. Non è raro infatti trovare questo cane anche in appartamento. E’ consigliabile però dargli spazi aperti o comunque spazi sufficienti alla propria stazza e, preferibilmente, con specchi d’acqua nei quali dare libero sfogo alla propria passione per il riporto.

Igiene e cura

Questo enorme batuffolo di pelo può spaventare in termini di igiene e cura ma in realtà la toelettatura è ridotta all’osso. E’ richiesta, infatti, soltanto la spazzolatura quotidiana per evitare che si annodi il folto manto. Il bagno non va fatto di frequente, fatta eccezione per il periodo di muta, durante il quale è bene intervenire sia con vigorose spazzolate sia con bagni, facendo attenzione ad utilizzare prodotti specifici per il manto.

cani leonberger

Razze di cani giganti (Foto©Pixabay)

Addestramento

Duttile e facilmente addestrabile il Leonberger ben si presta a seguire il padrone con una fedeltà e dedizione inarrivabile.  Sicuramente non è il più veloce dei cani ma può dedicarsi anche all’agility; questo, ovviamente, se non siete interessati alle medaglie ma soltanto al divertimento.

Il Leonberger è un cane versatile e a causa della passione sfrenata per l’acqua spesso viene addestrato come cane da salvataggio. In ogni caso nulla di più facile che seguire l’educazione di questo esemplare, la cui vivace intelligenza e l’empatia col proprio padrone, renderà l’addestramento tra i più semplici in assoluto.

Accoppiamento

Il cucciolo di Leonberger è ancora poco diffuso in Italia e questo rende i prezzi di mercato molto elevati. Se l’idea è quella di avere dei cuccioli leonini in casa allora è il caso di procedere con l’accoppiamento dei nostri esemplari. Come già anticipato nulla di più semplice che avere più esemplari di Leonberger in casa, questo assicura il massimo della dolcezza a fronte del minimo sforzo in termini di allevamento.

Il Leonberger non farà fatica a trovare un partner col quale accoppiarsi. Questo grazie alla sua duttilità e alla socialità di cui è dotato. In seguito alla monta basterà attendere dai 58 ai 68 giorni. Per assecondare la loro naturale propensione alla socialità, è bene avvicinare da subito i cuccioli sia ad altri cani sia alle persone.

Malattie e cure

Sebbene la stazza di questo piccolo leone dia l’impressione di avere a che fare con un esemplare robusto e immune alle malattie, come tutti i cani di razza grande presenta alcune vulnerabilità. Prima tra tutte la torsione dello stomaco. Molto diffusa anche la displasia dell’anca, questa patologia congenita può essere esclusa se genitori e parenti sono stati lastrati.

Un’incidenza notevole nel Leonberger è sicuramente quella della polineuropatia ereditaria, una malattia che provoca una progressiva degenerazione muscolare. Questa si presenta con una progressiva debolezza muscolare che porta poi all’immobilità. Al fine di evitare spiacevoli sorprese esistono dei test specifici da effettuare sul dna.

cane gigante

Razza leonberger (Foto©Pixabay)

Quanto vive in media un Leonberger

Allevare un Leonberger è una scelta sempre più diffusa, questo grazie all’infinita gioia che la specie può regalare. Questo esemplare, se ben tenuto e curato, facendo particolare attenzione all’alimentazione e alle malattie congenite, ha un’aspettativa di vita di 10 anni.

Leonberger: prezzo

I cuccioli di Leonberger non sono poi così diffusi in Italia e la loro rarità va a gonfiare notevolmente il prezzo di mercato. Questa razza è infatti tra quelle più costose ed è per tale ragione che si consiglia caldamente di affidarsi ad allevatori certificati e di prestare attenzione al pedigree. Un cucciolo di Leonberger costa dai 1000 ai 1500 euro.

73,60€
disponibile
1 nuovo da 73,60€
12,32€
disponibile
5 nuovo da 12,06€
Amazon.it
Spedizione gratuita
7,99€
10,01
disponibile
16 nuovo da 6,22€
Amazon.it
Spedizione gratuita
26,30€
disponibile
7 nuovo da 24,50€
Ultimo aggiornamento il 28 Novembre 2020 19:56

Lascia un Commento