gatto british

British Shorthair

Il british shorthair è un gatto dall’aspetto molto elegante, con un carattere eccezionale, adatto alla vita in appartamento. Scopriamo di più su questo tenero cucciolo.

Origini

Il british shorthair ha origini molto antiche, selezionato a partire dall’Ottocento, precisamente nel 1871, fu presentato durante una mostra, proveniente dalla Gran Bretagna. Raggiunse il suo successo solo nei primi del ‘900, diffondendosi poi in tutta Europa, diventando il gatto popolare che è oggi.

gatti british

British gatto (Foto©Pixabay)

Caratteristiche

Le caratteristiche che assume questo gatto sono molto eleganti, di medie dimensioni, presenta gli occhi grandi, espressivi, color ghiaccio, un particolare colore del pelo, corto e super morbido, che assume diverse sfumature. Insomma possiamo definirlo un gatto da un’insolita bellezza!

Temperamento

Oltre ad essere un gatto dall’aspetto bellissimo, il british shorthair ha anche un carattere eccezionale. Fedele, coccolone, amante della casa e del proprio divano, insomma possiamo definirlo quasi un tenero cucciolo di cane, in quanto non rappresenta nelle sue caratteristiche quelle solite di un felino.

Come allevare un british shorthair

È più semplice di quanto si pensi allevare un british shorthair, in quanto quest’ultimo è molto coccolone e paziente, e avrà bisogno semplicemente di acqua, buon cibo, un posto dove riposare e soprattutto una spazzolata a settimana dato il suo bellissimo pelo morbido, per questo sarà necessario acquistare una spazzola con setole morbide ed utilizzarla soprattutto nel periodo della muta. Importante sarà anche pulirgli gli occhi e le orecchie almeno una volta a settimana. Per il resto dobbiamo solo dargli tanto amore e attenzioni.

british longhair

Gatti british shorthair (Foto©PIxabay)

Alimentazione

Il british shorthair è soggetto all’obesità, per questo è molto importante fare attenzione all’alimentazione e garantirgli un’ottima dieta. È da preferire un’alimentazione mista tra secco ed umido, con croccantini di buona qualità. Come per tutti i gatti, anche per il british shorthair i croccantini dovranno essere sempre disponibili, in quanto i gatti per natura tendono a mangiare poco e spesso, insieme all’acqua fresca. L’alimentazione deve includere dei prodotti anti-bolo, necessari per evitare la formazione di tricobezoari, ossia boli di pelo, che possono causare problemi gastrointestinali.

Alloggio

Questo adorabile gattone, vive benissimo in appartamento, ma non disprezzerà assolutamente il giardino, infatti se si ha a disposizione un ottimo spazio verde dove si potrà ospitare il piccolo, quest’ultimo lo accetterà molto volentieri. Si adatta alla presenza di bambini e di altri animali senza problemi, ma richiederà molte coccole infatti risulterà quasi essere “assillante” con il suo padrone.

Igiene e cura

Il british shorthair non ha bisogno di particolari cure, l’importante sarà garantirgli una spazzolata una volta a settimana con una spazzola dalle setole morbide e un lavaggio a orecchie ed occhi con un batuffolino di cotone, importante sarà poi ovviamente anche l’utilizzo di antiparassitari per garantirgli massima pulizia e un’ottima salute lontano da pulci ed altri animaletti.

british shorthair carattere

British shorthair blue (Foto©Pixabay)

Addestramento

Il british shorthair può essere addestrato facilmente dato il suo carattere docile, il tutto consiste nel dimostrargli fiducia e soprattutto bisogna attrezzarsi di tanta pazienza se quest’ultimo non apprenderà subito i comandi. L’utilizzo di un tiragraffi soprattutto per l’inizio sarà utilissimo e ad ogni azione sbagliata si dovrà riprendere per far capire al piccolo che ha sbagliato, e così poi proseguire con le altre azioni, riprenderlo sì, ma solo quando si ha la stretta necessità.

Accoppiamento

L’accoppiamento per il gatto british come per gli altri gatti, avviene quando questi ultimi hanno raggiunto la loro maturità sessuale, che per il british si aggira intorno ai 6/9 mesi. Il periodo poi di gestazione sarà quello più lungo che può durare dai 65 ai 70 giorni.

Malattie e cure

Il cucciolo di british tende a sviluppare purtroppo una malattia ereditaria chiamata rene policistico, ma a parte questa solitamente gode di ottima salute. Ovviamente da tenere sempre sotto controllo sarà il peso per evitare l’obesità, quindi fare attenzione alla dieta, pettinarlo e spazzolarlo regolarmente e vaccinarlo e de-parassitarlo regolarmente.

shorthair gatto

Gattini british shorthair (Foto©Pixabay)

Quanto vive in media un british shorthair

Il british shorthair ha una vita più o meno lunga, infatti esso raggiunge i 14 anni di età, e alcuni esemplari raggiungono addirittura i 20 anni di età.

British shorthair : Prezzo

Il Prezzo di questo grazioso gattino con pedigree può variare: va dai 400 ai 1000 euro per i migliori esemplari da esposizione.

La leggenda del british shorthair

Secondo una leggenda, il progenitore di questa razza di gatto, non proveniva dalla Gran Bretagna, ma bensì dell’Egitto. Era il gatto del generale Gasthelos e di sua moglie Scota. Era talmente amato da essere considerato l’effige vivente di una divinità. Il generale Gasthelos inseguì gli ebrei in fuga fino al Mar Rosso, e quando questi fuggirono aprendo le acque fu costretto ad abbandonare l’Egitto. Il gatto ovviamente andò con lui, come propiziatore di buona sorte. Una volta che Gasthelos e la moglie arrivarono in Gran Bretagna, il gatto mostrò di apprezzare molto la nuova dimora ed incominciò ad incrociarsi con le gatte selvatiche del territorio.

Differenze tra british shorthair  e scottish fold

Nonostante simili tra loro, lo scottish fold e il british shorthair hanno molte differenze tra loro, tipo molto semplice una prima differenza è il peso, che per lo scottish va dai 3 ai 5 kg, mentre per il british va dai 5 ai 9 kg. Un’altra grande differenza è il pelo lo scottish presenta pelo lungo il british shorthair come dice lo stesso nome, presenta un pelo corto. Entrambe le razze hanno la stessa tendenza a sviluppare una cardiomiopatia ipertrofica, ma è la sola malattia che hanno in comune: lo Scottish è più soggetto a osteoartrite, mentre il British è più a rischio di sviluppare gengivite e varie patologie del cavo orale.

31,70€
disponibile
2 nuovo da 31,70€
5 usato da 27,90€
Amazon.it
Spedizione gratuita
28,39€
disponibile
3 nuovo da 21,49€
1 usato da 21,17€
Amazon.it
Spedizione gratuita
42,69€
disponibile
1 nuovo da 42,69€
Amazon.it
Spedizione gratuita
39,95€
45,93
disponibile
1 nuovo da 39,95€
15,75€
19,50
disponibile
6 nuovo da 15,75€
Amazon.it
Spedizione gratuita
59,95€
64,95
disponibile
1 nuovo da 59,95€
18,99€
disponibile
3 nuovo da 17,39€
Amazon.it
Spedizione gratuita
23,99€
24,95
disponibile
2 nuovo da 23,99€
1 usato da 21,20€
Amazon.it
Spedizione gratuita
Ultimo aggiornamento il 18 Settembre 2020 06:54

Lascia un Commento