Gatto American Curl

Esemplare originale, raro e ancora poco conosciuto, l’American curl è, tra le razze di gatti, il più particolare. Si distingue subito per le orecchie curvate all’indietro e sembra sia stato il gatto preferito dal presidente degli Stati Uniti Ronald Reagan.

Origini

Anche le origini di questo insolito felino sono molto particolari e sono legate alle vicende di una gattina californiana randagia, minuta, a pelo nero semilungo e, soprattutto, con le orecchie arricciate. Questa gattina, di nome Shulamith, apparve sulla porta di casa della famiglia Rugas, a Lakewood, California, nel giugno 1981 e diede alla luce una serie di gattini con la stessa caratteristica delle orecchie a forma di ricciolo.

Fu chiaro allora che tale caratteristica non era una casualità, ma si trattava di una mutazione genetica spontanea e dominante, quindi trasmissibile ai figli, anche se presente in uno solo dei genitori. Nel 1983 fu avviato un programma di allevamento altamente selettivo con il quale si ottennero intere cucciolate con le orecchie ‘curl’. Nel 1986 l’American Curl ottenne il riconoscimento della CFA e le fu attribuito lo status di classe Provvisoria nel 1991 e quello di classe Campionato nel 1993.

Caratteristiche dell’American Curl

La caratteristica fisica che risulta immediatamente riconoscibile in questo grazioso animale sono le due orecchie, come dice il nome stesso, “curl”, a riccio e ripiegate all’indietro, che gli conferiscono un’espressione attenta e felicemente sorpresa. Ma non c’è da preoccuparsi per la salute del vostro gatto, non si tratta di una malformazione singola o di un difetto alla nascita: questo tipo di orecchie sono originali, caratteristiche e perfettamente funzionanti.

La comparsa di questa distintiva arricciatura delle orecchie avviene verso il quarto mese di vita. La curvatura minima è un arco di 90°, che non può superare i 180°. Partendo dalla base, i bordi delle orecchie presentano una cartilagine solida che raggiunge un terzo dell’altezza e la punta è flessibile. In origine l’orecchio riccio e ricurvo si è sviluppato in gatti dal pelo lungo ma oggi la razza presenta sia la varietà a pelo lungo sia quella a pelo corto.

È un gatto di taglia media, ossatura robusta, gode di buona salute e i maschi possono arrivare a pesare fino a 8 kg. Per le femmine, invece, il peso di solito si aggira al massimo intorno ai 5 kg. Ciò non significa, però, che esso appaia eccessivamente robusto, il suo corpo infatti è allungato e snello, con gli arti muscolosi e proporzionati, di media lunghezza.

Il mantello si presenta folto e setoso, conferendo all’animale un portamento maestoso. Le varietà a pelo lungo in particolare presentano ciuffi di pelo ancora più lunghi che adornano coda e orecchie, rendendole più ricche. Il mantello, inoltre, non ha sottopelo e la lunghezza è uniforme in tutto il corpo. Esso può presentare un insieme di colori, ma sono più comuni i gatti dal pelo unicolore, multicolore e marmorizzato.

Gli occhi ricordano la forma di una noce: sono piuttosto grandi, leggermente obliqui e sono consentiti tutti i colori. Una curiosa eccezione riguarda i gatti American Curl Pointed, i quali devono avere gli occhi necessariamente blu, in altri casi lo standard non da vincoli di relazione tra colori del pelo e degli occhi. Questi ultimi, infatti, presentano generalmente un colore puro e brillante, e spiccano, espressivi, nella testa cuneiforme, non troppo ostentata, con un profilo leggermente convesso.

Come allevare un American Curl

I gatti American Curl sono socievoli ed affettuosi con le persone che scelgono di prendersene cusa. Familiarizzano facilmente con i bambini, lasciandoli coccolare senza reagire in modo aggressivo. Si adattano abbastanza velocemente a novità ed ambienti domestici.

Se da una parte tende a mostrarsi molto docile con le persone, anche con gli estranei, non lo è altrettanto nel rapporto con gli altri felini, con differenza a seconda della specie. Con gli appartenenti alla sua stessa razza si mostra tranquillo, mentre tende ad essere più irascibile con i gatti senza le orecchie piegate.  I gatti American Curl si adattano abbastanza velocemente ad ambienti domestici, a patto che gli vengano ritagliati momenti per fare scatti e passeggiate all’esterno.

È fondamentale per questo tipo di animale avere uno spazio aperto sufficientemente grande, una casa con giardino sarebbe l’ideale ma basta dedicargli tempo sufficiente per i suoi bisogni e portarlo fuori almeno una volta al giorno. L’animale, infatti, mostra una certa predilezione per i grandi spazi aperti e soffre la solitudine per cui un gatto American Curl è consigliato a persone che siano in grado di dedicare loro molto tempo ed attenzioni.

Il carattere dell’American Curl è vivace: amano giocare e sono in grado di riportare oggetti, un po’ come fanno i cani. Sono animali molto desiderosi di coccole e richiedono di essere sempre al centro della famiglia, pertanto fin da cuccioli non vanno lasciati pertanto soli per molto tempo durante la giornata. Proprio per questi motivi e per la caratteristica proprio di questo gatto di mantenere una personalità da cucciolo anche in età adulta, gli è stato dato l’appellativo di ‘Peter Pan dei felini’.

Igiene e cura

L’American curl è un gatto con pedigree ed è l’unico, tra i gatti dotati di pedigree, a doversi accoppiare con gatti comuni. A causa della sua stretta relazione genetica con i gatti senza pedigree, l’American curl è generalmente una razza in salute ma richiede comunque attenzioni e cure igieniche continue.

In particolare le orecchie hanno bisogno di frequenti pulizie per prevenire infezioni e devono essere trattate con cura per evitare danni. Si consiglia di utilizzare un batuffolo di cotone imbevuto di appositi prodotti da inserire nei padiglioni auricolari almeno una volta al mese.

Il mantello invece non deve essere spazzolato troppo spesso: pulirlo e mantenerlo in ordine due volte a settimana è più che sufficiente per questo esemplare. Esso, infine, può essere fin da piccolo abituato docilmente al bagno.

Gatto American Curl: prezzo

L’American Curl è una razza felina particolarmente originale e non molto diffusa, pertanto il prezzo di un esemplare in buona salute si aggira intorno ai 600 euro.

Lascia un Commento