advertisement

Galline Polverara

galline di polverara
advertisement

Le galline Polverara sono una delle razze avicole italiane più antiche. Questa specie rientra nelle galline ovaiole largamente diffuse e si caratterizza per un evidente ciuffo sul capo.

La specie è conosciuta anche come gallina Padovana, che è indicativo del luogo di provenienza ma in realtà sono soltanto somiglianti e le due razze sono specie distinte e separate. La polverara, infatti, è una specie selvaggia originaria della macchia mediterranea, vediamo insieme le caratteristiche principali della gallina Polverara, le origini e la riproduzione:

LEGGI ANCHE: Gallina sussex

Origine

La gallina polverara rientra nelle razze ciuffate europee, esistenti già tra i I e il II secolo d.C. In Italia però le prime testimonianze concrete si registrano nel territorio padovano nel XIV secolo, dove su un affresco dell’Oratorio di San Michele Arcangelo appare una gallina ciuffata. Probabilmente la razza in Italia è arrivata per importazione da un paese estero, presumibilmente dalla Polonia o da paesi dell’Est.

galline col ciuffo
Galline di polverara (Foto©Instagram-le_moiacche)

Descrizione

A prima vista emerge il divertente ciuffo che la gallina polverara esibisce sul capo. Questa viene spesso associata alla gallina padovana con la quale condivide una serie di tratti simili. In realtà però tra le due razze avicole intercorrono alcune differenze. Le origini affondano nello stesso territorio e la vicinanza geografica ha dato vita a confusione circa la distinzione delle due razze.

advertisement

La gallina polverara non supera i 3 kg ed è un grazioso animale ornamentale. Il portamento eretto ed elegante fa della gallina un esemplare più unico che raro. In natura esistono due specie: la gallina polverara bianca e la gallina polverara nera.

Sia i galli sia le galline portano un ciuffetto di piume che sporge in avanti e quello del gallo assume la forma di un elmo mentre quello della gallina a spazzola.

Allevamento

Allevare la gallina polverara non è poi complesso purché si abbiano ampi spazi nei quali lasciarle poiché la specie mal si adatta a spazi ridotti. La razza polverara è largamente preferita dagli allevatori per la produzione incredibile di uova: la gallina tende a deporre circa 150 uova all’anno.

Purtroppo però non sono note per essere delle abili covatrici e la riproduzione quindi va destinata o a una chioccia o a un’incubatrice.

gallina di polverara
Galline polverara (Foto©Instagram-il_docente_social)

Riproduzione

Come anticipato la gallina polverara non è un’abile covatrice e per tale ragione la riproduzione va monitorata in seguito con una chioccia o con un’incubatrice. In genere registra 150 uova l’anno e ognuna di questa pesa circa 50 gr e si differenziano per il colore del guscio biancastro.

La schiusa delle uova si registra verso fine inverno e inizio primavera mentre nel periodo estivo i pulcini si nutrono di mangime come granaglie fresche o cibo di fortuna presente in natura. I galli registrano la maturità sessuale verso dicembre mentre la gallina a febbraio.

 

advertisement
38,80€
disponibile
4 new from 26,80€
as of 5 Febbraio 2023 03:42
24,90€
disponibile
3 new from 16,10€
as of 5 Febbraio 2023 03:42
26,99€
disponibile
5 new from 26,99€
as of 5 Febbraio 2023 03:42
27,99€
disponibile
5 new from 27,99€
as of 5 Febbraio 2023 03:42
31,90€
disponibile
3 new from 31,90€
as of 5 Febbraio 2023 03:42
Ultimo aggiornamento il 5 Febbraio 2023 03:42

Lascia un Commento

WordPress Image Lightbox