Coniglio testa di leone

Il coniglio testa di leone, è una particolare razza di coniglio nano; è un animaletto non solo bellissimo, ma anche molto socievole e affettuoso. Sa donare amore e sa costruire un legame veramente profondo con il suo padrone. Ebbene sì, è un animale perfetto da compagnia; quindi vediamo insieme come allevarlo e donargli una vita quanto mai felice.

Aspetto e caratteristiche

La sua denominazione già rivela molto del suo aspetto, infatti è chiamato così perché questo piccolo coniglietto tende ad avere il pelo più folto e lungo proprio in prossimità del muso, andando a creare così una sorta di criniera. Per quanto si chiami testa di leone, questo esemplare è molto piccolo e affatto feroce. Il suo peso non supera gli 1,8 kg. Le orecchiette del coniglio nano testa di leone si presentano piuttosto dritte e gli occhietti sono svegli e vigili, anche perché la sua vista ha un’angolazione di 190° con un unico punto cieco, quale si trova in prossimità del naso.

Generalmente è caratterizzato da un pelo molto lungo che lo rende un piccolo batuffolo in movimento. Il pelo può variare di colorazione, nonostante lo standard richieda un manto color crema. Le altre tonalità possibili sono: il bianco, accompagnato da un’iride azzurra; il cioccolato o tecnicamente chocolate; la seal, e anche la pezzata, che possa essere il blue point o la tortoise.

coniglietto nano razze

Coniglio testa di leone (Foto©Pixabay)

Carattere

Il coniglio testa di leone per quanto riguarda alcuni comportamenti è molto simile a un cane, di conseguenza è un perfetto animale domestico. È dolce e si affeziona facilmente ai componenti della famiglia, nonostante riconosca un unico padrone, al quale sarà maggiormente legato rispetto agli altri. Proprio per il suo carattere particolarmente docile, può rivelarsi un’ottima scelta nel caso si abbiano dei bambini. Attenzione ai bambini troppo piccoli, in quanto questo coniglio possiede un’ossatura veramente fragile che potrebbe essere danneggiata a causa di movimenti bruschi del bambino.

Sarà molto facile interpretare il vostro cucciolo perché  quest’ultimo articola ogni suo verso in modo ben distinto rispetto la situazione. Nel caso il vostro animaletto batta i denti, si può notare piacere. Questo verso infatti e simile alle fusa del gatto. Differente è ciò che si vuol comunicare, se quest’ultimo digrigna i denti, con questo verso intende comunicare nervosismo. Verso il suo padrone saprà dimostrare tantissima dolcezza attraverso leccate alla mano, ma anche battendo il musino su di essa. Il coniglio testa di leone è un esemplare che tende a essere libero, quindi non lo costringete per troppo tempo in una gabbia, dove non si sentirà a suo agio. Piuttosto fatelo scorrazzare per casa e stategli sempre accanto, anche per favorire una migliore socializzazione e stimolare il coniglietto. Rispettate, però, la sua indole timorosa, avvicinandovi a esso gradualmente, non invadendolo mai.

Cure

Importante è sapere che se curato bene e quotidianamente potremmo godere della compagnia di questo cucciolo per oltre 10 anni. Sicuramente un fattore principale per far vivere al meglio questo piccoletto è l’alimentazione.

La dieta alimentare di questo coniglio deve essere a base di erba fresca e fieno di ottima qualità, essendo l’animale un erbivoro. Sono, quindi, categoricamente negati tutti i tipi di carboidrati e anche il cioccolato, in quanto per lui sono alimenti tossici. Importante è per il coniglietto poi la visita veterinaria periodica, da svolgersi almeno una volta l’anno, esclusivamente da un veterinario specializzato.

Da rispettare come cura base è poi la tolettatura, in quanto questo animale ha un pelo folto. Risulta importante spazzolarlo con cura e regolarmente. Non trascurate assolutamente l’igiene della gabbietta nella quale vorrete far vivere il vostro coniglio. Ricordate che la gabbia è la sua casetta, quindi deve essere il più pulita possibile per evitare infezioni o malattie. Ecco quindi come curare al meglio anche quest’ultima: cospargete il fondo della gabbia, quale dovrà essere grande, con della paglia che manterrà l’animale al caldo. Fate in modo che in questa vi sia a disposizione, oltre che il cibo, acqua fresca e pulita. Mi raccomando cambiate a fine giornata sempre il fondo per mantenere pulita la casetta.

conigli nani testa di leone

Coniglio testa di leone (Foto©Pixabay)

Malattie del coniglio testa di leone

Abbiamo davanti a noi un esemplare assai robusto e che si ammala difficilmente. Nonostante ciò questa specie può incontrare alcune malattie. La prima che citiamo è la Mixomatosi. Questa è una patologia che affligge il coniglio selvatico, purtroppo incurabile, di conseguenza è importante che facciate vaccinare il vostro caro animaletto. Nel caso il vostro coniglio ne fosse affetto, dovete sapere che questa genera dei sintomi abbastanza evidenti. Questi possono essere bozzi e congiuntiviti, anche a livello respiratorio. Un’altra malattia possibile potrebbe essere la Rogna, causata da un acaro, quale lesiona la pelle in prossimità di occhi, orecchie unghie. Dei parassiti che possono danneggiare questo coniglietto sono sicuramente le pulci.

Coniglio testa di leone: prezzo

Il prezzo di questo animaletto non è particolarmente elevato. Certo è che, oltre al prezzo che comporta l’acquisto di un esemplare, dovrete poi considerare tutte le spese che si devono intraprendere per il benessere completo di questo animaletto. Se non ve ne sono le possibilità economiche o conducete una vita che non permette una completa dedizione a questo animaletto sarebbe meglio non adottarne uno, in quanto tutto ciò può inficiare sulla salute psico-fisica dell’animale, quale merita una vita dignitosa.

In ogni caso il prezzo va dai 20 ai 30 euro, appunto non moltissimo.

Lascia un Commento