razze conigli

Allevare coniglio Alaska

Il coniglio alaska non è certamente una delle razze più famose o più allevate in Italia, tuttavia possiede numerose caratteristiche apprezzabili dagli allevatori o da chi vorrebbe averne qualcuno in casa.

A differenza di quanto il nome suggerisce questo coniglio non è originario della zona dell’Alaska (non è nemmeno riconosciuta come razza di conigli negli Stati Uniti nel cui registro era stata inserita e poi nuovamente rimossa a causa dello scarso interesse suscitato). La razza è infatti stata selezionata in Germania, da un tale di nome Max Fisher, intorno agli inizi del 1900 e si è poi diffusa soprattutto negli stati confinanti, tra cui appunto l’Italia. Lo scopo della creazione era quello di creare una razza che avesse un pelo con caratteristiche simili a quello della volpe d’Alaska, che avrebbe portato un enorme profitto in quel periodo per la vendita sul mercato delle pelli e pellicce.

Le razze incrociate con lo scopo di ottenere il coniglio Alaska furono: la havana, la olandese e l’hymalayana; lo scopo iniziale tuttavia non fu mai raggiunto, ma fu invece creato il coniglio alaska dalla pelliccia nera che si conosce oggi.

I primi conigli alaska furono mostrati nel 1907 dopo numerosi cicli di incroci fatti per ottenerli; una volta che la gente vide questi meravigliosi animali dal pelo nero, la razza ebbe un enorme successo più che altro come animali da allevamento o da compagnia, in ogni caso però i creatori decisero di fermarsi e lasciarla così come la avevano fatta, invece di cercare di proseguire verso il loro obiettivo.

Caratteristiche

Il coniglio d’alaska è di taglia media, raramente se ne vedono in giro alcuni esemplari nani (probabilmente incroci non di razza pura).

La conformazione corporea di questo coniglio è molto elegante ed armoniosa, ma nel contempo descritta come robusta, anche se non compatti come quell idi altre razze i conigli alaska hanno ossa forti e ben sviluppate.

Il petto, il torace e la groppa sono ben formati, il dorso è arrotondato e gli arti sono forti e abbastanza muscolosi, di media lunghezza, diritti e con poco appoggio, robusti e paralleli. Gli occhi sono piccoli e rotondi, di colore marrone-castano scuro. Le orecchie sono corte, soprattutto se comparate con altre razze, ma ampie e rotonde, di solito portate ben diritte.

Il colore è nero cupo ed intenso, molto lucido sul dorso, mentre il sottopelo è blu. Il ventre è leggermente più opaco rispetto alle altre zone del corpo. Il pelo è una delle caratteristiche che più li contraddistingue, esso è infatti soffice, setoso, denso e molto piacevole al tatto.

I maschi saranno leggermente più alti (circa 15-20 cm) e peseranno leggermente di più (circa 4-5 kg) mentre le femmine risultano più piccole di dimensioni e più leggere di peso. Gli occhi sono bruni, mentre le unghie sono anch’esse nere. Rispetto allo standard della razza i difetti che risultano più gravi sono:

  • il corpo atipico;
  • le macchie di ruggine sul mantello;
  • i ciuffi bianchi o troppi peli bianchi sparsi;
  • le unghie incolori;
  • le orecchie eccessivamente lunghe.
Conigli

Coniglio Alaska (Foto©Instagram-_lordraven_)

Temperamento

I conigli alaska sono conosciuti per essere docili e di temperamento sereno e calmo. Non sono mai aggressivi e il loro carattere estroverso e socievole li rende ottimi membri di una famiglia, anche con bambini, purché sappiano come comportarsi con questi animali e siano delicati nei movimenti e nei gesti. Sono animali amabili e gentili che vorranno passare molto tempo vicino a voi o agli altri della vostra famiglia, in più sono intelligenti e furbi, possono essere anche addestrati a rispettare piccole regole o ad eseguire piccoli compiti.

Come le altre razze i conigli alaska sono più attivi la mattina presto e la notte, mentre il pomeriggio si solito riposano. Devono avere alcuni giochi a disposizione per mantenersi attivi e necessitano anche di essere seguiti in alcune sessioni di gioco, ma quando saranno stanchi e pronti al relax vanno lasciati in pace a goderselo o al massimo coccolati.

Come allevare un Alaska

Non c’è molta differenza nell’allevare questo coniglio rispetto ad altre razze di conigli, l’alaska non ha esigenze particolari. Deve essere tenuto in un luogo fresco, asciutto e sicuro, dove avere la possibilità di prendere un po’ di sole ogni tanto, ma anche ombra quando le temperature sono elevate, e magari fare una corsetta o una passeggiata.

Magari potete organizzare per lui una zona all’interno con una piccola porticina per uscire all’esterno). Se lo tenete a contatto con altri animali fate sempre attenzione che questi non siano pericolosi per lui e che non tentino di fargli del male, se non si sentisse al sicuro infatti, il coniglio si stresserebbe e molto probabilmente si ammalerebbe.

Preferibilmente fate conoscere tutti gli animali con gli altri quando sono giovani e introduceteli con cautela e con calma, limitando i loro incontri nei primi periodi, finché non saranno tutti a loro agio (fate sempre attenzione con alcuni tipi di animali dai quali sarebbe meglio tenerlo lontano o comunque farlo vivere in modo separato).

Alloggio

Per quanto riguarda il suo luogo privato dove riposare, assicuratevi che abbia una copertura o comunque qualcosa che lo avvolga e lo faccia sentire come in una tana.

Se lo lasciate libero di scorrazzare per la casa e per il giardino assicuratevi anche di togliere da mezzo qualsiasi cosa che possa essere pericolosa per i suoi movimenti, che possa cadergli addosso se urtata o che possa essere pericolosa se rosicchiata (o particolarmente importante per voi dato che il coniglio rosicchierà sicuramente molte cose.

La pulizia della sua gabbia o del luogo dove vive è fondamentale, per facilitarvi il compito potete organizzarvi con un fondo removibile o se non potete, utilizzate un fondo di sabbia che si pulisce o sostituisce senza troppa fatica (ed è anche abbastanza economico).

quanto vive un coniglio

Coniglio domestico (Foto©Instagram-morena.casadei.5)

Alimentazione

Anche la dieta di un coniglio alaska è del tutto simile a quella di altre razze di conigli. Questa deve essere a base di pellet di alta qualità, che risulta loro più nutriente e digeribile, che si può reperire in qualsiasi negozio per animali oppure online. Non devono mancare nemmeno il fieno, opportunamente trattato e purificato, che dovrà avere sempre a disposizione e le verdure fresche, da fornire quotidianamente.

Salute dell’alaska

I conigli in genere vengono vaccinati contro la VHD o malattia emorragica virale, e la miosomatosi, in quanto queste malattie sono potenzialmente fatali. Periodicamente vanno trattati contro i parassiti e i vermi, soprattutto quando passano molto tempo all’esterno e nei periodi di primavera ed estate. L’igiene dentale è anche molto importante per loro, i loro denti devono essere sempre in salute e, cosa più importante, non devono crescere in modo spropositato (alla Bugs Bunny).

Una dieta ricca di vitamine, minerali e fibre aiuta nella prevenzione, ma aiutano anche alcuni tipi di giocattoli, sicuri per loro, specificamente creati per essere masticati e apportare beneficio ai denti. Generalmente i conigli sono abbastanza delicati, soffrono per i bruschi cambi di temperatura, l’umidità o le condizioni di vita malsane. Inoltre devono essere sempre maneggiati con cura.

Per altri consigli o dubbi, rivolgetevi ad un veterinario di fiducia, che saprà come e cosa consigliarvi per il vostro coniglio alaska.

27,45€
disponibile
2 new from 27,45€
16,90€
disponibile
5 new from 16,90€
5 used from 14,49€
94,95€
disponibile
3 new from 94,95€
1 used from 64,59€
22,65€
disponibile
5 new from 22,60€
1 used from 18,19€
Ultimo aggiornamento il 27 Novembre 2021 15:02

Lascia un Commento