come allevare un coniglio nano

Coniglietto domestico pro e contro e quale razza scegliere

Per molti versi il coniglio potrebbe risultare l’animale domestico ideale, piccolino e socievole sembra adattarsi a ogni casa e situazione. In ogni caso prima di adottarlo, si deve capire come questo animale si comporta e come noi ci dobbiamo comportare con lui, nel suo completo rispetto.

Il coniglio come animale da compagnia

Può sembrare strano, ma il coniglio è un animale domestico valido, soprattutto per chi dispone di poco spazio o per chi desidera un animale particolarmente docile.

Ci sono tanti fattori a favore che in svariati casi lo rendono il perfetto animale da compagnia, infatti non basta nulla per mantenere un coniglio, solo un po’ di cibo, acqua fieno e una casetta; sono animali- come già detto- docili e che si adattano facilmente all’uomo; sono facilmente addestrabili, soprattutto nell’utilizzo della lettiera.

coniglio in casa

Coniglio da appartamento (Foto©Pixabay)

Personalità di un coniglietto domestico

Per molti aspetti il coniglio assomiglia al cane, partendo dalla sua predisposizione a stare in gruppo.

I conigli amano vivere in gruppo, proprio per questo sarà facile farli adattare a voi e alla vostra famiglia che sentirà come il proprio branco. Allo stesso tempo però i conigli sanno essere molto fifoni, hanno paura veramente di tutto, quindi una volta portato a casa lascia che sia l’animaletto ad avvicinarsi a te, senza troppe pressioni.

Infine, questi sono calmi e docili; ciò non toglie che siano curiosi e allo stesso tempo giocherelloni, proprio la loro curiosità li rende addestrabile.

Il coniglio vuole essere toccato?

Il coniglio è docile, ma ciò non significa che ami essere toccato spesso. Se si vuole toccare un coniglio, quindi, lo si deve fare nel giusto modo e nei giusti tempi, anche se quest’ultimo vive da molti anni con te.

Come già detto questo animale è pauroso, quindi chiamalo prima per avvertire che stai arrivando. Avvicinati a lui delicatamente, sedendoti con calma, tendi poi la mano e lascia che sia lui ad avvicinarsi. Quando sarà fatto, potrai dimostrargli tutto l’affetto che provi per lui attraverso le dolci carezze. Stai attento però a non eccedere per far ‘sì che il coniglietto non si innervosisca.

Conigli e bambini

Proprio perché sono calmi i conigli possono risultare l’animale di compagnia perfetto per i bambini. Molte volte non lo sono. Agli occhi dei bambini i conigli potrebbero apparire come peluche perfetti da coccolare tutto il giorno, innervosendo così questi ultimi, facendoli sentire stressati. È bene quindi spiegare e far capire al bambino come approcciarsi all’animale per evitare gravi incomprensioni fra i due.

Abitudini del coniglio

Può capitare che il coniglio ti lecchi, questo gesto come in tanti altri animali sta a significare affetto, infatti il coniglio vi sta lavando, atto riservato soltanto a chi vuole bene. Alle volte può capitare invece che ti soffi o ti ringhi, come potrai ben intuire questi geti stanno a significare rabbia e stress. Può capitare anche che il coniglio strofini il mento su oggetti e persone, questo perché sotto di esso ha delle ghiandole che emettono una sostanza inodore; questo gesto segnala il possesso della persona o cosa.

Non ti preoccupare, inoltre, se vedi il tuo coniglio cavare, in questo gesto corrisponde puramente a un istinto naturale. Se la femmina si strappasse il pelo, invece, vuol dire che sta che partorire o che sta vivendo una gravidanza isterica, quindi chiama subito il veterinario di fiducia.

Non sono roditori

I conigli non sono roditori, differentemente da quanto si pensa. In realtà sono lagomorfi. Comunque la differenza tra gli uni e gli altri non è sostanziale. Semplicemente se i lagomorfi tramite i loro denti possono rosicchiare i vegetali che mangiano, i roditori non hanno dei denti adatti a rosicchiare il cibo e anzi spesso sono onnivori.

coniglietto nano razze

Coniglietto da compagnia (Foto©Pixabay)

Fanno le fusa

Il coniglio somiglia al gatto più di quanto si pensi, infatti i primi possono fare anche le fusa. Certo non le fanno come i gatti, bensì sbattono e digrignano i denti. In ogni caso queste hanno lo stesso significato di quelle dei gatti, ovvero esprimono amore.

Denti e unghia

Denti e unghia sono dei punti deboli per il coniglio, soprattutto perché entrambi tendono a crescere molto velocemente e a rovinarsi. I primi si rovinano soprattutto quando questi animaletti masticano l’erba, per preservarli sarebbe meglio scegliere un’alimentazione più adeguata di semplice erba come pellet, semi o alimenti selezionati che si possono trovare nei vari negozi specializzati. Le seconde, invece, proprio perché crescono devono essere tagliate frequentemente, per questa operazione rivolgiti sempre al tuo veterinario di fiducia.

Bagnetto sì o no?

Fare il bagno al coniglio è possibile, ma questo deve essere fatto con le giuste accortezze, infatti non lo si deve fare spesso e devi rispettare alcune regole. Scegli il periodo primaverile o estivo per fare il bagnetto, in modo da non far raffreddare l’animale. Fai il tutto in un giorno in cui hai molto tempo a disposizione.

Prepara, quindi, dell’acqua tiepida; una volta allestito il tutto, non immergere direttamente l’animale nell’acqua, ma sciacqualo bene e usa dello shampoo adatto. Infine, non asciugare il pelo con il phon, in quanto l’animale si potrebbe spaventare, ma avvolgilo delicatamente in un asciugamano e poi lascia fare all’aria il resto.

Evitare che il coniglio si annoi

Non è molto difficile far ‘sì che il coniglio non si annoi. La prima regola da seguire è lasciarlo libero in casa. Non preoccuparti, il coniglio è docile e non creerà confusione in casa, anzi questo favorirà il suo benessere e placherà la sua voglia di vivere in gruppo. Inoltre, evita di toccarlo eccessivamente. Se puoi, infine cerca di acquistare dei giochi che lo facciano divertire, si trovano in qualsiasi store per animali senza problemi.

coniglietto in casa

Conigli da compagnia (Foto©Pixabay)

Perché i conigli mangiano i propri escrementi

Non ti spaventare se vedessi il tuo coniglio mangiare i propri escrementi, questo non è un comportamento ossessivo-compulsivo, ma una normale e semplice abitudine. L’escremento che il coniglio produce è molto più ricco di proteine e nutrienti rispetto a quanti ne può assumere con la normale alimentazione, ecco perché questi teneri animaletti tendono a mangiarlo.

Le razze di coniglio domestico più diffuse

Ci sono particolari razze di coniglio che sono maggiormente diffuse nelle case delle persone, qui tratterò quelle più importanti come i coniglietti nani e il coniglio testa di leone.

Coniglio testa di leone

Coniglio testa di leone, il suo nome non lo potrebbe caratterizzare meglio, in quanto la caratteristica principale di questo coniglio da 1,8 kg è proprio la criniera di pelo che si va a creare intorno al musetto. Il colore più diffuso per il mantello è il crema, ma esistono anche esemplari bianchi con vivi occhi celesti. Anche qui si può riscontare un carattere socievole e dolce.

coniglio nano prezzo

Conigli nano testa di leone

Coniglio nano ariete

Il coniglio ariete nano è apprezzatissimo non solo per la sua bellezza, in quanto anche questo è molto piccolo e ha un mantello con tante possibili varianti cromatiche, ma anche perché ha un carattere eccezionale. Socievole, curioso, scaltro e intelligente, non ci si proprio annoiare se si decide di adottare questo tenero cucciolotto.

Coniglio nano a pelo rosso

Il coniglio nano in tutte le sue varianti è della sua specie la razza più apprezzata come coniglio domestico. Questo non solo perché molto gentile, ma anche perché piccolino rispetto alla media e quindi facilmente gestibile. In particolare quello a pelo rosso è caratterizzato da un pelo folto e lungo, come dice lo stesso nome, di un vivace colore rosso. È un esemplare tra i più comuni e di facile adozione.

Ultimo aggiornamento il 29 Novembre 2020 11:30

Lascia un Commento