caprette nane

Capra Tibetana

La capra tibetana è un animale dalle piccole dimensioni ma di corporatura molto pronunciata. Vive in branchi, ed all’interno di ogni branco si formano gerarchie e alleanze sia tra i maschi che tra le femmine. Scopriamo qualche nozione in più su questo tenero animaletto.

Capra tibetana

La capra tibetana è un animale dalle piccole dimensioni, l’altezza al garrese è di circa 40/60 cm, ed il peso dell’adulto varia tra i 20/30 chilogrammi. La femmina è più piccola, meno muscolosa e ha un collo meno tozzo del maschio. Un’altra differenza tra maschio e femmina è il pelo, in genere i maschi hanno un pelo più folto e più lungo, il colore del mantello può essere bianco, nero e marrone o pezzato con due o tre colori. Inoltre il maschio ha il capo adornato dalle corna, molto lunghe attraverso le quali si nutre della corteccia delle piante, o le utilizza per scorticare le giovani piante, le femmine ne sono sprovviste, ma se crescono sono più piccole. La coda sembra mozza e tenuta verso l’alto. Le gambe posteriori sono robuste e ben distaccate tra loro.

Capretta tibetana (Foto©Pixabay)

Carattere

Le caprette presentano un carattere allegro, socievole ed affettuoso, proprio per questo sono particolarmente indicate per i bambini e sono molto diffuse negli zoo e nelle fattorie didattiche. Negli ultimi decenni proprio per la loro dolcezza si è diffusa anche la tendenza ad allevare queste caprette come animali da compagnia.

Alimentazione

Le caprette sono degli animali onnivori, anche se la loro alimentazione si basa principalmente su foglie, erba ed arbusti. Quelle che vivono all’aperto sono in grado di procurarsi da sole il cibo necessario per il loro fabbisogno giornaliero, ma, nei paesi con climi più freddi, occorre fornire del fieno in aggiunta nei mesi tra novembre e marzo. Il fieno deve essere conservato in un posto asciutto in modo da evitare che marcisca.

Oltre al fieno, le caprette tibetane, si nutrono anche di foglie, germogli, cortecce degli alberi, granaglie e cereali non macinati, pane secco e frutta, anche se la frutta deve essere data in modiche quantità. Un alimento che non deve mai mancare nella dieta quotidiana di una capretta tibetana è il sale minerale che può essere acquistato nei negozi specializzati nella vendita di mangimi per animali o presso i consorzi agricoli.

Le caprette tibetane mangiano molto e spesso e la mancanza di appetito è quasi sempre un campanello d’allarme di un’eventuale malattia. Importante poi sarà lasciare sempre per loro dell’acqua fresca e pulita.

Alloggio

Fortunatamente la capra tibetana si adatta facilmente ai diversi climi ed habitat, il suo habitat naturale è comunque quello tipico delle regioni dell’Africa centrale e meridionale caratterizzato da un clima umido e caldo con temperature molto alte e da una vegetazione arida e stepposa. Vive tranquillamente anche nel giardino, non per forza in una fattoria o allo zoo, l’importante abbia uno spazio molto aperto dove stare.

Caprette tibetane (Foto©Pixabay)

Accoppiamento

Nonostante la capretta femmina sia pronta ad accoppiarsi fin da subito, cioè dal terzo, quarto mese di vita, è opportuno non farla accoppiare prima del primo anno di età. Un periodo in cui le femmine sono pronte ad accoppiarsi si protrae normalmente da agosto fino a dicembre, l’altro (se c’è) avviene all’inizio della primavera; questo però varia col clima e con la collocazione geografica. Il periodo di fertilità per una femmina che ha già partorito, invece, potrebbe cominciare con la fine dello svezzamento della precedente cucciolata se questo avvenisse nel periodo dell’anno indicato prima. In genere, il primo parto è singolo poi ci possono essere gli altri anche plurigemellari.

Il periodo di massima efficienza riproduttiva si protrae per entrambi i sessi fino a 10 anni, anche se in teoria possono partorire per tutta la loro vita. Un maschio può accoppiarsi teoricamente anche con una trentina di femmine, ma gli allevatori più esperti consigliano di mantenere sempre il numero sotto la dozzina.

Malattie

Le caprette tibetane sono animali molto robusti, non soggetti a malattie, ma in genere se dovessero star mal si tratta di malattie come la rogna, la rabbia o i vermi intestinali.

Come sceglierle e dove acquistarle

Non c’è una “legge” che indica come scegliere la nostra capretta, ma bisogna far affidamento ad un esperto che ci dia un consiglio sull’acquisto di quest’animale, il numero consigliato di caprette tibetane varia in base alla grandezza del terreno a disposizione, inoltre possiamo reperire questo dolce animaletto in qualche allevamento specializzato.

Capre tibetane (Foto©Pixabay)

Capra tibetana: prezzo

La capra tibetana ha un prezzo variabile, dipende dall’età e dal sesso, ma il prezzo medio di una capra tibetana è intorno ai 100 euro.

Lascia un Commento