setter inglese carattere

Setter inglese

Non un semplice cane da caccia o da ferma ma stile, eleganza e molto di più. Così potremmo riassumere il “gentledogsetter inglese, icona di stile e portatore sano di cultura e modo d’essere. Questa razza è un’opera d’arte evidente, tanto che il cane venne inizialmente mal visto perché la sua raffinatezza non poteva essere associata alla ferocia della caccia. Ma il setter inglese in realtà è il giusto equilibrio tra fascino estetico e capacità da predatore. Il suo aspetto, infatti, denota attitudine al lavoro ed è oggi il cane da caccia maggiormente diffuso e apprezzato.

Origini

Le origini del setter inglese hanno fonti lontanissime. La storia, infatti, risale al XIV secolo e tra i suoi avi possiamo ricordare il Bracco Spagnolo, il Pointer Francese e alcuni Spaniel. La razza era originariamente conosciuta come setter spaniel, divenuto poi inglese intorno al 1800 in seguito ad una accurata selezione da parte di sir Edward Laverack. Questo cane, in Europa, venne immediatamente sottovalutato per le capacità di cacciatore in quanto troppo elegante e stiloso. Era infatti considerato cane per femminucce e soltanto in un secondo momento apprezzato per le qualità predatorie. Il primo esemplare italiano esordì a Milano in una mostra del 1881.

setter cuccioli

Setter cane (Foto©Pixabay)

Caratteristiche

Le caratteristiche fisiche sono il fiore all’occhiello del setter inglese. Per chi punta a un cane elegante, potente ma senza pesantezza allora questa si palesa la scelta vincente. L’agilità della razza è chiara già al primo sguardo, il cane infatti è dotato di muscoli lunghi e di un ossatura non troppo doppia. Il muso è allungato e le orecchie vertono verso il basso. Il setter può essere di taglia piccola, media o grande ma ciò che accomuna tutti gli esemplari sono gli occhi. Lo sguardo di questo cane sarà vivace e attento. Vigile e giocherellone. Il manto, che può presentarsi anche lungo e folto ma mai tozzo e pesante, può essere bianco e nero tendente al blu, bianco e arancio, bianco e mattone o tricolore.

Temperamento

Il setter inglese è la scelta vincente la maggior parte delle persone grazie al suo temperamento socievole. Questo vivace burlone amerà le coccole e i giochi e sarà poco incline alla solitudine. E’ infatti vivamente sconsigliato a chi ha poco tempo da dedicargli. Nonostante l’iniziale diffidenza nei confronti di questo esemplare così elegante, le qualità della razza hanno conquistato anche i cuori più ostili. Facilmente addestrabile, giocherellone ed equilibrato il setter inglese può esser allevato anche in appartamento. Estroverso ed eclatante, sia esso felice o triste, il setter inglese è estremamente eloquente e a tratti anche buffo. Stringe con il padrone un rapporto stretto ed è desideroso di compiacerlo.

Come allevare un setter inglese

Allevare questo predatore socievole ed elegante è molto semplice grazie alla spigliata curiosità e intelligenza di cui è dotato. Questa razza è socievole, giocherellona e sportiva. Amerà il padrone anche se pigro purché questo non dimentichi la necessità del cane di adempire ad un’adeguata attività sportiva. Qui di seguito alcune informazioni utili sull’alimentazione, l’alloggio ideale e l’igiene del setter inglese.

setter inglesi

Cane setter inglese (Foto©Pixabay)

Alimentazione

Come ogni cane che si rispetti il setter inglese è uno sportivo a cui serve un’alimentazione sana, varia ed equilibrata. L’alimentazione va monitorata sin da cucciolo per l’alta probabilità che i setter hanno di contrarre l’obesità. Questi snelli e veloci esemplari dovrebbero nutrirsi di mangimi industriali come le crocchette, che contengono elementi nutritivi completi e bilanciati.

Attenzione al loro appetito: questi cani possono rivelarsi molto ingordi ed è importante quindi non eccedere mai con le dosi. Via libera a porzioni di 200 gr di riso e 350 gr di carne al loro rientro dalla caccia.

Alloggio

Il fatto che il setter inglese abbia bisogno di molto moto non deve trarre in inganno il padrone, che magari sentirà la necessità di uno spazio aperto per il proprio cucciolo. Al contrario questo socievole cane si adatta anche in appartamento. Socievole, giocherellone e vivace, questo buffo esemplare potrà rannicchiarsi anche sul divano insieme al padrone purché abbia la vicinanza di qualcuno. Se dovesse vivere in appartamento è importante non sottovalutare il moto di cui necessita e portarlo sempre a condurre lunghe passeggiate. Nel caso in cui si abbia a disposizione un giardino, allora sarà il cane stesso a scorrazzare e a bruciare le giuste calorie. E’ importante non confinare l’esemplare in giardino o nella cuccia; la compagnia è fondamentale.

Igiene e cura

Molti setter hanno un manto a pelo lungo che necessita vigorose e frequenti spazzolate, se queste dovessero mancare quotidianamente si otterrà un cane completamente annodato. Il bagnetto è importante purché non si ecceda e quando beve, dalle guance profonde potrebbe gocciolare l’acqua. La cura necessaria è da dedicare alle orecchie, punto debole della specie, spesso oggetto di infezioni e malattie congenite. Queste andranno pulite quotidianamente.

foto setter inglese

Setter da caccia (Foto©Pixabay)

Addestramento

Quando parliamo di setter inglese, parliamo di un cane fedele al padrone e incline al compiacimento di questo. Sarà quindi pronto ad assecondare le richieste con disarmante facilità, complice anche il suo stakanovismo. E’ importante che il setter abbia la vicinanza costante di qualcuno, padrone compreso. Gioca, caccia, coccola con estremo egocentrismo e necessita costanti attenzioni. Addestrarlo è un’arma a doppio taglio: una volta conquistata la sua fiducia però sarà fatto il lavoro maggiore.

Accoppiamento

Se l’idea è quella di dar vita a una famiglia di eleganti e lavoratori setter inglesi, allora è bene seguire queste indicazioni sull’accoppiamento. Una volta selezionato con cura il partner, l’esemplare partirà col corteggiamento e infine con la monta. E’ importante sempre non confondere la maturità sessuale con il comportamento sessuale; quest’ultimo infatti può presentarsi già da cuccioli ma non per questo sono pronti all’accoppiamento. Una volta raggiunta la maturità l’esemplare sarà pronto alla monta. Il periodo di gestazione in genere dura dai 58 ai 68 giorni.

Malattie e cure

Sebbene questo cane abbia il corpo di un principe e possa destare qualche preoccupazione sulla sua robustezza, non rientra tra i cani più delicati. Nonostante ciò vi sono alcuni elementi chiave che vanno monitorati costantemente e che sono considerati i suoi punti deboli: le orecchie in primis, vanno pulite costantemente perchè è incline alla sordità congenita. Il 2,1% dei cani di questa razza sono sordi da entrambe le orecchie mentre il 10% da un orecchio solo. Un problema comune alla specie è la tiroide autoimmune, che colpisce il 27% degli esemplari. A tal proposito si consigliano cure costanti e visite annuali.

Quanto vive in media

Questo giocherellone ricco di energia e vitalità sarà un compagno ideale per chi ama le coccole e stimolazioni continue. In media, un setter inglese ben tenuto e curato, può vivere dai 10 ai 14 anni.

setter inglese caratteristiche

Setter inglese cucciolo (Foto©Pixabay)

Specie di setter inglese

Questo cane da ferma trascina dietro di sé diverse specie che hanno negli anni conquistato i più: si tratta del setter inglese, setter irlandese e setter scozzese (o gordon). Quest’ultimo è un cane britannico largamente popolare già prima della specie inglese perchè visto più idoneo alla caccia, in quanto meno principesco e più rustico. Il setter irlandese, invece, è nella maggior parte dei casi di colore rosso mogano e come tutti i setter ben si presta alla compagnia, alla caccia e alle mostre canine.

Setter inglese: prezzo

Se l’idea è quello di acquistare un cucciolo di setter inglese per avere un cane lavoratore ed estremamente elegante e raffinato, allora è il caso di sapere che un cucciolo parte dai 400 euro. Questo chiaramente lievita anche a seconda del pedigree del cane.

setter allevamento

Cani setter inglese (Foto©Pixabay)

14,92€
disponibile
4 nuovo da 8,80€
Amazon.it
Spedizione gratuita
28,53€
disponibile
2 nuovo da 28,53€
1 usato da 25,11€
Amazon.it
Spedizione gratuita
13,19€
disponibile
4 nuovo da 8,87€
11,48€
disponibile
6 nuovo da 10,85€
Amazon.it
Spedizione gratuita
10,99€
11,80
disponibile
1 nuovo da 10,99€
Amazon.it
Spedizione gratuita
Ultimo aggiornamento il 21 Ottobre 2020 18:47

Lascia un Commento