maltese toy

Cane Maltese

Bianco e candido, apprezzato fin dall’antichità anche per il suo carattere che lo rende uno dei cani migliori che ci siano. Potrebbe veramente essere l’animale da compagnia perfetto per tutti, ecco perché non posso non parlare del Maltese e di quanto esso sia speciale, cercando anche di scoprire le sue virtù insieme.

Origini

Le origini del Maltese sono antichissime e mediterranee. Questo cagnolino bianco è conosciuto fin dai tempi dei Romani e molto apprezzato dalle donne latina per la loro bellezza e intelligenza. Un cane dalle origini così remote tanto da essere citato sia da Aristotele che da Callimaco.

maltese cane

Cani maltesi (Foto©Pixabay)

Caratteristiche

È il maltese è un piccolo cagnolino esclusivamente bianco avvolto da una tempesta di pelo. Ha un musetto piccolo, contornato da occhi piccoli e rotondi. Le orecchie formano un triangolo invertito e la coda forma una piccola curva.

Secondo gli standard di razza il Maltese non è diviso in varie tipologie (toy-standard…). Il suo peso oscilla tra i 3 e i 4 kg sia per gli esemplari femmine che maschi, mentre per le prime abbiamo un’altezza al garrese di 20-23 cm, per le femmine di 21-25 cm.

Temperamento

Non c’è da stupirsi se fin dai Romani il Maltese sia stato scelto come 07. Quest’ultimo si affeziona molto al padrone e riesce ad essere molto socievole con animali e persone.

Non solo, si dimostra un cane attivo e giocherellone, sempre pronto a divertirsi. Inoltre è anche molto intelligente e reattivo, ciò lo rende facile da addestrare sicuramente. Molti lo usano anche come cane da guardia, in quanto sa avvertire il padrone di un determinato pericolo, comunque non dimostrandosi mai aggressivo.

Come allevare un cane maltese

Proprio per il suo temperamento il Maltese è un cane abbastanza facile da allevare, basta dedicargli le attenzioni giuste. Quindi offrirgli attenzione sia giocando con il cane, ma anche portandolo fuori, soprattutto se non si dispone di un giardino, almeno due volte al giorno. Bisognerà poi addestrarlo almeno nei comandi di base.

Alimentazione

Ovviamente nei primi giorni di vita anche il Maltese segue lo svezzamento. Nel momento di passaggio dal latte della mamma al secco (che consiglio rispetto all’umido) sarebbe meglio inumidirlo, in modo che il cane si abitui. Sconsiglio vivamente il cibo preparato a casa, in quanto potrebbe non contenere tutti i nutrienti necessari. In particolare consiglio delle crocchette a basso contenuto di proteine e grassi.

Il Maltese inoltre è un cane che risente del cambiamento climatico, quindi durante l’inverno tende a mangiare di meno, per evitare questo problema puoi mescolare al secco della carne bollita.

maltese carattere

Razze maltese (Foto©Pixabay)

Alloggio

Per quanto questo esserino è piccolo gli basterà una piccola cuccia, più che altro per dargli uno spazio dedicato a lui, alla sua privacy. Insomma uno spazio che gli permetta di svagarsi e di passare del tempo con sé stesso e i propri giochi. Ovviamente ribadisco come sia fondamentale portarlo a passeggio, se non si disponesse di un giardino.

Igiene e cura

Per quanto riguarda l’igiene e le cure quotidiane, oltre a portare il Maltese dal veterinario regolarmente e a somministrargli vaccini e antiparassitari, il pelo deve essere spazzolato regolarmente più che altro perché è particolarmente lungo. Inoltre, si dovrà pettinare il cane più frequentemente durante la muta per eliminare batteri e parassiti.

Addestramento

Addestrare il Maltese non è un compito abbastanza difficile, proprio per l’intelligenza del cane. Si potrà benissimo incominciare un addestramento base dal primo anno di vita e, se si vuole, continuare con comandi più complessi.

Raccomando di procedere per sessioni di allenamento di 10 minuti, almeno 2 o 3 volte la settimana. Queste dovranno essere svolte in ambienti tranquilli e privi di distrazioni.

Mi raccomando di utilizzare il rinforzo positivo nel rispetto dell’animale, ovvero premiarlo quando esegue il comando in modo corretto, senza punirlo per evitare che si scoraggi.

Accoppiamento

Il primo passo fondamentale da effettuare in questo caso è scegliere il compagno adeguato al tuo cucciolotto, in modo che quest’ultimo si possa sentire sempre a suo agio. Una volta fatti incontrare e socializzare si potrà procedere all’accoppiamento.

Si dovrà aspettare il momento giusto, ovvero l’estro della femmina che avviene solitamente durante la primavera, sarà molto semplice notarlo.

Durante l’accoppiamento si dovrà lasciare ai cani la loro privacy, senza forzarli e fidandosi di loro. Se questo è andato a buon fine inizierà una gestazione lunga in media di 58-68 giorni.

razza maltese

Cane razza maltese (Foto©Pixabay)

Malattie e cure

Fortunatamente per il Maltese le malattie cui è soggetto sono solo due, anche se devono essere tenute particolarmente sotto controllo e non devono essere sottovalutate.

La prima è la lussazione della rotula, dovuta a una leggera deformazione della tibia e della rotula. In questo caso l’articolazione si blocca, portando il cane alla zoppia. La seconda è la ritenzione testicolare, per la quale i testicoli non scendono dalla cavità addominale verso lo scroto. Questo problema su risolve con la castrazione.

Quanto vive in media

Come ogni cagnolino di taglia piccola anche questo vive mediamente molto, ovvero tra i 12 e i 15 anni.

Maltese: prezzo

Il Maltese non costa molto, ha bensì un prezzo medio, tra i 700 e i 1000 euro.

Razze simili

La razza più vicina al Maltese, soprattutto nell’aspetto, è il Brichon Frise. Questo ha il suo stesso pelo bianco, gli occhietti piccoli e più o meno la stessa statura, ma anche una codina simile. Se però il Maltese ha un pelo liscio, il Brichon lo ha riccio, inoltre rispetto al Maltese ha delle origini abbastanza incerte.

Lascia un Commento