miglior cane da difesa

Allevare hovawart

Hovawart è il nome di una razza canina che viene dalla Germania, più precisamente è originaria della regione della Foresta Nera, che discende dal Tibetan Mastiff.

Tuttavia è soltanto recentemente che la specie ha guadagnato prestigio ed è diventata rinomata, fino agli anni 30 del 1900, infatti, non era nemmeno classificata come razza e non si conosce l’aspetto preciso dei primi esemplari esistiti; basandoci su un quadro, che raffigura uno di questi, dipinto alla fine del 1800 possiamo comunque dedurre che non fossero molto diversi da quelli di oggi.

Il nome deriva dalle parole tedesche: “howa” e “wart”, rispettivamente “corte” e “protettore”; era un cane da lavoro usato per proteggere la famiglia e i beni, di giorno e di notte.

Origini

La razza Hovawart è stata totalmente dimenticata a lungo, finché arrivò un famoso cinologo che dopo la prima guerra mondiale iniziò i tentativi per ricostruirla. Grazie al suo lavoro, incrociando Terranova con Kuvacz, Pastori Tedeschi e Leonberg, si ebbe un Hovawart simile a quello del passato, di temperamento e fisico.

La razza prese poi il via grazie al contributo di molti allevamenti tedeschi, che ne crearono le prime cucciolate.

cucciolo hovawart

Hovawart cane (Foto©Pixabay)

Caratteristiche

In generale l’Hovawart è un cane di taglia media, a pelo lungo e dall’aspetto robusto. Il genere è facilmente differenziabile a causa delle diverse dimensioni del corpo intero o delle sue parti, ad esempio la testa. Nella testa dell’Hovawart il naso è diritto e parallelo al cranio.

Muso e cranio sono circa della stessa lunghezza, il tutto forma una testa possente che ha una fronte ampia e arrotondata. Il muso ha narici ben aperte e labbra sottili ed aderenti tra loro. I denti sono 42, la mascella ha una chiusura completa molto forte. Gli occhi sono ovali e non sono né sporgenti né infossati, il colore varia dal marrone scurissimo al nocciola.

Le orecchie sono triangolari e cadono molli agli angoli della testa, sono attaccate e ben distanziate tra loro; la lunghezza arriva di solito agli angoli della bocca. Il collo è di media lunghezza, proporzionato al corpo e di aspetto forte. Il torace è ampio e profondo e il dorso dritto e fermo, il che conferisce al cane un aspetto molto robusto.

La coda è a cespuglio e pende quasi fino a toccare il suolo. Gli arti sono dritti e muscolosi, sia le spalle che le cosce. I piedi sono compatti e arrotondati, le dita arcuate e chiuse con gli speroni che si tolgono (ad eccezione dei paesi dove è vietato). La pelle è aderente ed ha una lucentezza bluastra, tendente al nero, nei cani neri, tendente al rosa nei cani biondi. Il mantello è fatto di pelo forte con poco sottopelo, fitto, lungo e ondulato. Durante la crescita si allunga sul petto e sul ventre e sulla coda, mentre rimane più corto sulla testa e sugli arti anteriori e posteriori.

Esistono 3 varietà di colore per l’Hovawart: nero con focature di biondo (di solito sulla testa o sul petto), nero totale e biondo totale.

Le taglie standard prevedono: Maschi altezza al garrese tra i 63 e i 70 cm; Femmine altezza al garrese tra i 58 e i 65 cm.

Temperamento

La prima cosa che colpisce chi vede un Hovawart è l’equilibrio caratteriale, riservato, ma socievole, sopporta approcci diversi in modo molto paziente, quando è stufo lo fa capire semplicemente allontanandosi.

Non è un cane che si può educare facilmente o adatto ai neofiti, a causa della sua duttilità che lo porta ad essere adatto per molte mansioni che rischia però di fargli sviluppare dei tratti non voluti dai proprietari.

L’aggressività è contenuta, sono invece più spiccati il senso predatorio e l’attitudine alla ricerca. In quest’ultima eccelle grazie all’olfatto, una delle sue doti maggiori, quando la tempra psicologica glielo permette; potrebbe essere distratto soltanto dalla sua sensibilità notevole all’ambiente circostante, cosa che si elimina facilmente durante l’addestramento e la socializzazione associata ad un corretto rapporto con il suo umano.

Il cane Hovawart è fiero, robusto e affidabile; porta sempre la coda alta a bandiera ed è aperto ad un rapporto di fiducia con l’uomo, reagisce aggressivamente solo se provocato. Se lo si mette al corrente con fermezza del suo ruolo o posto all’interno della famiglia, sarà un cane fedele che non si allontanerà mai troppo dal capofamiglia, che sia sdraiato al suo fianco o compagno nelle attività all’aperto.

Risulta un po’ tardiva la maturità psico-fisica dell’Hovawart, rispetto ad altre razze, bisogna attendere circa 3 anni per goderne a pieno. È rilevante notare che cani di questa razza non abbaiano e non infastidiscono, a meno di avere un preciso scopo.

È un cane da guardia, non da difesa. Conosce bene il suo territorio e tutto ciò che ne fa parte, ma se questo viene invaso lo difenderà senza attaccare mai per primo; cercherà piuttosto di dissuadere gli invasori. L’Hovawart va tenuto occupato con diverse attività durante la giornata, se si annoia potrebbe diventare dispettoso e se lasciato solo in casa spesso può causare ingenti danni.

hovawart cuccioli

Allevamenti hovawart (Foto©Pixabay)

Hovawart: il rapporto con il padrone

Il proprietario è il punto di riferimento per un Hovawart che, se avrà ricevuto una corretta educazione, sarà sempre al suo fianco e pronto ad obbedire o a seguirlo in qualsiasi attività proposta.

Hovawart: il rapporto con i bambini

L’Hovawart è un cane paziente, sopporta benissimo la presenza dei bambini e risulta molto dolce, tuttavia non è un cane eccessivamente giocherellone e potrebbe allontanarsi da chi è troppo scalmanato.

Hovawart: il rapporto con gli altri

L’Hovawart cresciuto in modo tranquillo e senza traumi ha fiducia nel genere umano e non ha problemi a rapportarsi con persone di casa o amici di famiglia. Risulta sempre tranquillo a patto che non sia provocato o minacciato.

Hovawart: il rapporto con gli altri cani

Se cresciuto in maniera adeguata l’Hovawart sarà tranquillo con qualsiasi altro suo compagno canino, piccolo o grande, maschio o femmina. Non attacca praticamente mai per primo e se infastidito si allontana, risponde anche bene ai comandi perciò il proprietario sarà in grado di fermarlo se dovesse succedere qualcosa. Attenzione agli altri animali, ad esempio i gatti, l’istinto da predatore del cane potrebbe impedirgli di vederli come amici e instaurare un rapporto con loro.

Come allevare un Hovawart

Questo cane è una razza decisamente robusta, resistente e con praticamente nessuna malattia. Raramente si avranno problemi a crescerlo sano e forte se si usa il buon senso e i consigli degli esperti. Può non essere la prima scelta soltanto per chi non è sicuro di avere un ambiente adatto per lui, tempo a disposizione da dedicare addestramento (soprattutto da cucciolo) e alle sue attività o un carattere abbastanza forte da permettergli un sano sviluppo psicologico.

cane hovawart

Razza canina hovawart (Foto©Pixabay)

Alimentazione

Durante le prime settimane trascorse nella nuova casa in uscita dall’allevamento cerchiamo di mantenere le sue abitudini a prescindere da quali fossero. Dopo un mese circa possiamo iniziare a mischiare il cibo alla vecchia maniera con delle nuove proposte. Gli alimenti in commercio, secchi e umidi, sono di solito completi e non hanno bisogno di aggiunte. La dieta varia per ogni età del cane, ma se avete dubbi il veterinario vi saprà guidare, anche in caso di problemi particolari. I cuccioli hanno bisogno di almeno 3 pasti al giorno, i cani adulti di 2. Non deve mai mancare acqua fresca e pulita.

Alloggio

L’Hovawart è un cane di una cera dimensione, richiede spazi molto grandi e aperti per poter vivere e crescere bene, ma non deve mai essere chiuso fuori ed escluso dalla vita famigliare totalmente. Ha bisogno di contatto col suo umano e con gli altri membri della famiglia.

Tenere presente che è un cane molto agile, in grado di saltare molto in alto, si consiglia perciò di avere recinsioni alte almeno 2 metri e in cui nessuno possa infilare le mani.

Igiene e cura

L’Hovawart è a pelo lungo, questo è l’unico aspetto della razza che richiede una cura particolare. Va spazzolato almeno una volta a settimana e lavato una volta al mese, sempre utilizzando prodotti adatti o specifici che non gli danneggino la pelle.

Addestramento

Per poter affrontare l’addestramento, specialmente in discipline sportive, l’Hovawart ha bisogno di un profondo rapporto con il suo umano, il quale dovrà conquistare la sua docilità, una caratteristica che compare solo alle suddette condizioni. Detto questo, non è un cane facilissimo da addestrare.

I cuccioli sono teneri e sembrano orsacchiotti pelosi, ma bisogna assolutamente ricordare che diventeranno cani dalla stazza non indifferente. Tutto ciò che gli farete fare da cuccioli lo faranno anche da grandi, per questo motivo è importante farsi rispettare e dargli precise indicazioni di comportamento. Un altro fattore a cui fare attenzione è la misura dell’aggressività.

I comportamenti dell’umano a cui il cane è legato hanno molto peso nel suo futuro carattere. Sarà aggressivo se l’umano è spaventato o nervoso e sarà tranquillo se chi lo guida nella crescita è in grado di mantenere la calma. Rimane comunque un cane da guardia che non farà avvicinare nessuno ai proprio umani o alla propria abitazione, a meno che i proprietari non lo concedano.

Questo cane è molto sicuro di sé, non deve assolutamente poter agire in totale libertà o indipendenza, altrimenti penserà di essere il “capo” e raggiungerà un alto livello di indocilità recuperabile solo da educatori professionisti. È necessario avere un carattere fermo e deciso, non troppo severo e non troppo clemente, che lo abitui ad eseguire comandi precisi e diretti e a seguirlo come capobranco.

Dato la sua sicurezza e il suo istinto predatorio, i risultati migliori nell’apprendimento si ottengono probabilmente con il metodo del gioco-lezione.

hovawart

Hovawart cane (Foto©Pixabay)

Accoppiamento

Per l’accoppiamento assicurarsi sempre che gli standard di razza siano rispettati (meglio sottoporre il caso a degli esperti) e che ci sia il consenso dei proprietari da entrambe le parti e accordi su come comportarsi con i cuccioli (chi li avrà e se ne prenderà cura). Le regole etiche e il buon senso in questi casi, sono valide per qualsiasi cane o animale.

Malattie e cure

Un lato molto positivo di questa razza è che nel suo paese di origine è stata curata molto bene e lo è tutt’ora. La razza è stata selezionata in modo così severo da ridurre al minimo (intorno al 4%) la percentuale degli esemplari affetti da displasia dell’anca, a livello mondiale.

Date le sue dimensioni il cane può a volte soffrire di torsione dello stomaco, per evitare la quale è bene fargli fare attività fisica lontano dai pasti, tuttavia non ha altri grossi problemi a livello di salute.

Quanto vive in media

La vita media di un esemplare in salute di Hovawart è di circa 10-12 anni.

Hovawart: prezzo

Il prezzo di questa razza si aggira intorno a 1200 euro, tuttavia dipende molto dal cucciolo e dall’allevamento dove si sceglie di acquistarlo.

Ultimo aggiornamento il 16 Settembre 2021 01:04

Lascia un Commento