bracco

Bracco italiano

Il Bracco italiano è un cane molto intelligente. È un grande compagno di avventure per la caccia ai volatili. È l’unica razza italiana di cane da caccia con andatura a trotto e non a galoppo.

Origini

Le origini del Bracco si possono far risalire all’Antica Grecia. Fu persino citato da Dante in un sonetto. È indubbio quindi che fosse già apprezzato fin dai tempi antichi. Sembra che le sue origini si possano far risalire al cane da corsa egizio incrociato con dei molossi.

Nel Rinascimento fu molto amato dalle famiglie nobili, come i Medici, perché la caccia era tra le principali attività di svago.

bracco cane

Cane bracco italiano (Foto©Instagram-bishopthebracco)

Descrizione

È un grande atleta e ottimo cacciatore. Ha una struttura solida, è un cane di media taglia, muscoloso dal mantello corto e lucente. Ha una testa dalla forma particolare. È un cane intelligente, sa farsi rispettare e capisce velocemente i comandi del padrone.

È mansueto quando lo richiede la situazione ma sa anche proteggere i suoi cari e la casa quando necessario. È un dolce compagno di giochi, si affeziona a tutta la famiglia compresi altri animali.

Caratteristiche

Il Bracco italiano ha un altezza che può variare dai 55 ai 67 cm. È un cane di media taglia come abbiamo già detto e rispetto agli standard di razza ha un peso importante perché il maschio può arrivare a pesare 40 kg.  Ha una costituzione forte e armonica e un aspetto vigoroso.

Si preferiscono i cani ben proporzionati e di media taglia, con arti asciutti, linee ben definite e testa ben scolpita. Questi elementi conferiscono distinzione alla razza. Il cranio e il muso sono di pari lunghezza.

Il mantello è lucente ed è di vari colori : bianco arancio e roano marrone. Per lo standard sono ammesse particolari caratteristiche. Sono ammessi i colori bianco, marrone e arancio; il pelo denso, corto; il mantello bicolore e fitto.

Temperamento

Il Bracco italiano come abbiamo già avuto modo di accennare è una razza particolarmente mansueta. Un cane buono, facile da addestrare.

Non solo un cane da caccia ma anche da guardia e riesce a socializzare e fare da compagnia. Ama trascorrere il tempo con i bambini e lasciarsi coccolare.

È un cane abitudinario, quindi ha bisogno che ogni momento della sua giornata venga scandito con regolarità e potrebbe incontrare difficoltà in caso di cambi di programma.

il bracco

Cuccioli bracco italiano (Foto©Instagram-braccojuno)

Bracco italiano: il rapporto con il padrone

Ha un elevato grado di tolleranza e obbedienza ed è molto portato per la vita familiare. Può mostrare un morboso attaccamento nei confronti del padrone tanto da seguirlo ovunque.

Bracco italiano: il rapporto con i bambini

Ottimo compagno di gioco per i bambini i quali si divertiranno con lui per la sua pacatezza e la grande pazienza. Si adatta perfettamente e capisce l’interazione con i più piccoli con i quali si mostra amorevole e amichevole. Ma è comunque sempre necessaria la presenza di un adulto come per tutti i cani.

Bracco italiano: il rapporto con gli altri

Il Bracco italiano si adatta a qualsiasi volto nuovo, con un approccio amichevole grazie anche alla capacità del proprietario di infondergli una buona socializzazione. Proprio perché non è un formidabile cane da guardia è facile renderlo mansueto nei confronti di sconosciuti.

Bracco italiano: il rapporto con gli altri cani

È socievole con gli altri cani. È proprio nel DNA dei cani da caccia saper convivere con altri cani. Solitamente i cani da caccia vengono portati insieme sul terreno così si nota la socialità che esiste tra loro. Il bracco italiano condivide con piacere i propri spazi con altri animali che però non devono far scattare in lui quel suo lato predatorio.

Come allevare un Bracco italiano

Il Bracco italiano è un cane da lavoro. Per evitare che accumuli stress, rivelando poi le sue doti da grande demolitore bisognerà consentirgli di sfogarsi attraverso una buona dose di attività fisica, e soprattutto su un vero e proprio lavoro. Richiede una gestione all’altezza di considerevoli esigenze psico-fisiche.

bracco italiano cucciolo

Bracco italiano roano marrone (Foto©Instagram-charlene_bracco)

Alimentazione

L’alimentazione del Bracco italiano, essendo un esemplare di media taglia deve essere controllata dal veterinario, fin da cucciolo. Sono sufficienti due pasti al giorno non troppo abbondanti, perché tende ad ingrassare.

Quindi fino all’anno di età vanno bene le crocchette poi da adulto l’alimentazione si adegua a quella che è l’attività del cane.

Alloggio

È un cane che si adatta sia alla vita in appartamento che in giardino. Ma essendo un cane che si affeziona molto alla famiglia è bene tenerlo in casa.

Igiene e cura

È un cane che va spazzolato regolarmente. Non deve essere bagnato né rasato. I suoi punti deboli sono la pelle che per cause genetiche e/o alimentari può sviluppare forfora, dermatiti o cattivi odori.

Ha una predisposizione alla torsione di stomaco che si può prevenire con un intervento di gastropessi preventiva.

Bisogna tenere sotto controllo anche le lunghe orecchie, perché i batteri o un’alimentazione sbilanciata possono infiammarle fino a causare otiti, ma anche perché sono una comoda via d’ingresso per i forasacchi.

Da tenere sotto controllo anche il pelo, che perde in grande quantità, bisogna per questo stare attenti e prevenire punture di zanzare e flebotomi che sono vettori di Leishmaniosi. Ma il pelo corto permette anche di individuare spighe e insetti fastidiosi come zecche.

cucciolo bracco italiano

Cani bracco italiano (Foto©Instagram-charlene_bracco)

Addestramento

È un cane facile da addestrare. L’addestramento deve essere mirato e paziente. Essendo un cane da caccia non si assicura un ubbidienza al 100%.

È un cane dalla lenta maturazione soprattutto negli esemplari maschili, quindi non ci si deve preoccupare se non dimostra da subito le sue doti e il suo fiuto per la caccia. Non bisogna aspettarsi quindi molto da lui all’inizio, ma è bene invece adottare un approccio soft, giocoso e costante nel tempo per stimolare l’istinto e alimentare la sua fame venatoria.

Facendo apprezzamenti per i suoi quotidiani miglioramenti.

Non bisogna forzare la mano e dimostrarsi aggressivi. Perché il bracco è un cane molto sensibile, intelligente e permaloso e con l’atteggiamento sbagliato si potrebbe compromettere non solo il suo rendimento ma anche il rapporto che si instaura tra cane e padrone.

Accoppiamento

Per trovare moglie al vostro Bracco, l’età ideale è dopo i due anni. Solitamente si partecipa a gare e mostre per far vedere il cane e mostrarne le qualità e le prestazioni.

Quanto vive in media un Bracco italiano

Il bracco italiano vive in media dagli 11 ai 14 anni.

bracco italiano caratteristiche

Razza bracco italiano (Foto©Instagram-
dieselthebracco)

Bracco italiano roano marrone

Il bracco italiano roano marrone è l’esemplare più diffuso. Ed è una delle tinte ammesse dallo standard.

Bracco italiano : prezzo

Il prezzo del bracco italiano oscilla tra i 350 e gli 800 euro, a seconda delle origini, dell’età e del sesso. Per soddisfare le esigenze del Bracco italiano, tra cura e alimentazione il budget è sui 40 euro mensili.

Lascia un Commento