Allevare piccoli Roditori

È sempre più facile vedere roditori domestici popolare le nostre case ed effettivamente questi animaletti possono diventare ottimi cuccioli da compagnia.

In questa sezione scoprirai come gestire un animale di questo genere, come curarlo al meglio e le specie più adatte all’allevamento domestico.

Come allevare un piccolo roditore

Sicuramente allevare un piccolo roditore non è molto difficile, questo lo rende un animale domestico perfetto per tutti, nonostante ciò è necessario donare all’animale le attenzioni delle quali ha bisogno.

Sicuramente bisogna garantire al roditore acqua e cibo, quest’ultimo potrai facilmente reperirlo nei negozi specializzati. Importantissimo è stabilire un rapporto con l’animale, quindi possibilmente non lasciarlo spesso solo a se stesso, ma farlo uscire per giocare insieme a lui.

Non toccarlo troppo, però, per non infastidirlo. Stai attento al linguaggio del corpo con il quale ti relazioni con quest’ultimo.

Alimentazione

L’alimentazione di un roditore è principalmente composto da semi, integrati con frutta, verdura (a foglie) e germogli. In realtà il cibo per questo animale spesso viene acquistato in negozi specializzati e non fatti in casa.

Questa è sicuramente la scelta più comoda, ma fai attenzione, in quanto spesso i mangimi industriali non sono composti da materie prime di qualità.

Di seguito ti allego la tabella nutrizionale per non sbagliare nella scelta del mangime: le fibre devono essere tra il 18 e il 20%; le proteine tra il 16 e il 20%; i carboidrati tra l’8 e il 10% e i grassi tra il 4 e il 6%.

Attenzione a non far mangiare all0animale alimenti che sicuramente gli farebbero male per non scombussolargli troppo lo stomaco.

Alloggio

L’alloggio perfetto per un roditore è sicuramente una gabbietta. Presta attenzione a quanto questa sia ampia, in quanto l’animale deve potersi muovere liberamente.

Il fondo della gabbietta deve essere quadro o rettangolare, affinché il cucciolo possa addormentarsi negli angoli accoglienti di quest’ultimo.

Predisponi la gabbia non solo di una mangiatoia e di un abbeveratoio, ma anche di giochi che possano stimolare la sua intelligenza e che possano favorire il movimento. Infine deve essere dotato di una lettiera da pulire ogni giorno.

Sistema l’alloggio in una zona fresca della casa e senza un’esposizione solare diretta.

Igiene e cura

L’igiene quotidiana è fondamentale per ogni animale e, pertanto, non devono esserne esclusi i roditori.

Contrariamente da quanto si pensa i roditori sono degli esseri molto puliti e difficilmente si adatteranno a una gabbia sporca. Le cure quotidiane devono essere, quindi, riferite principalmente a quest’ultima.

Pulisci la gabbietta regolarmente, cambiando la lettiera e igienizzandola secondo cadenza settimanale. Una casetta pulita, determina un animaletto sano.

Controlla pure la pulizia dello stesso; si intende la pulizia delle zampine, delle orecchie e soprattutto del pelo, dove si possono annidare vari parassiti. Importante è rispettare le visite dal veterinario, oltre che le vaccinazioni.

Accoppiamento

In genere i piccoli roditori diventano maturi sessualmente abbastanza presto, intorno ai quattro mesi.

Una volta raggiunta la maturità sessuale, le femmine vanno in calore durante l’anno circa ogni quattro giorni. Se desiderassi far accoppiare il tuo roditore, dovrai considerare questi fattori, oltre che scegliere il compagno adatto e prediligere le ore notturne per l’accoppiamento, in quanto queste ultime dispongono di una maggiore tranquillità per l’evento.

Se andato a buon fine, segue la gravidanza. Si tratta di una gravidanza abbastanza breve che dura tra i 15 e i 20 giorni. Cerca di nutrire la femmina maggiormente durante questo periodo, per favorire lo svezzamento.

Durante il periodo di gestazione, devi sapere che la mamma è solita a preparare il nido per i futuri nascituri. Se la mamma accudirà poi i cuccioli per 15 giorni con premura, il maschio tenderà a dimostrarsi più disinteressato allontanalo quindi dalla “famiglia” per evitare qualsiasi problema causato probabilmente da gelosia.

Malattie e cure

Ci sono tre patologie che tendenzialmente attaccano i piccoli roditori; c’è da dire che la percentuale di esemplari colpiti varia da specie a specie.

In ogni caso, posso dirti che tendenzialmente i piccoli roditori possono essere colpiti da tumori, a causa di incroci non troppo favorevoli per la specie e in questo caso porta il tuo criceto subito da un veterinario specializzato.

Altri problemi ai quali un roditore può andare incontro sono le malattie respiratorie, di conseguenza controlla sempre il musetto, in particolar modo controlla che questo non sia ostruito in quanto questi animali respirano unicamente dal naso.

Un’altra patologia comune riguarda pelle e pelo che può colpire esemplari giovani e anziani a causa di una minore presenza di anticorpi.

Specie di roditori

Sono molte le specie di roditori, ma io ti consiglierò unicamente quelle più adatte ad essere addomesticate.

Partirei con il nominare il comunissimo criceto dorato, ormai molto adottato come animale domestico in quanto capace di relazionarsi molto bene con il proprio padrone.

Vicino al criceto è il Gerbillo, qual è molto simile al primo per il comportamento.

Simpaticissimi e carinissimi sono i più grandi porcellini d’india, infine posso citare i topini, quali per alcune loro specie possono essere tranquillamente adottati.

Cincillà

Scopri come aver cura di un bellissimo cincillà, roditore famoso per bellezza, longevità e mansuetudine; ecco come fargli vivere una vita più che felice.

Gerbillo

Scopri come prenderti cura del piccolo gerbillo, il roditore del deserto, detto anche topo del deserto. Ecco una guida semplice per capire qualcosa in più su questo animaletto da …

Furetto

In questa guida vediamo come allevare un furetto domestico detto anche Mustela putorius furo, un mammifero carnivoro e molto carino.

Porcellino d’india

Vediamo in questa breve guida come allevare porcellino d'india o cavie peruviane, dall'alimentazione, l'alloggio, la riproduzione e alla cura. Inoltre le varie razze di porcellini d'india.

Cavia Skinny

Alla scoperta della cavia nuda, detta anche cavia Skinny; una particolare specie priva di peluria su tutto il corpo tranne al muso ed estremità delle zampe.