allevamento lagotto romagnolo

Allevare lagotto romagnolo

Originariamente conosciuto come cane d’acqua, il lagotto romagnolo è diventato oggi uno dei più noti cani da tartufo.

Conosciamo insieme il Lagotto Romagnolo.

Origini

Gli antenati del lagotto romagnolo hanno origini romagnole, qui infatti facevano la guardia a case e imbarcazioni. Erano infatti compagni dei pescatori. Ma venivano anche impiegati nella caccia inl’ palude. Nel XIX secolo però in conseguenza delle bonifiche delle paludi, il lagotto romagnolo dallo straordinario fiuto viene utilizzato sempre di più nella ricerca del tartufo. Con il passare degli anni questo suo nuovo impiego ha preso il sopravvento facendogli così perdere anche il suo originario istinto di caccia. In seguito poi i cercatori di tartufo hanno effettuato degli incroci di razza tra il Lagotto romagnolo e Barboni e Pointier. Incroci mirati allo sviluppo delle caratteristiche per la ricerca del tartufo. Negli anni settanta ad opera di alcuni allevatori prendono vita degli allevamenti di Lagonoto romagnolo, la cui intenzione era quella di allevare quello che era l’originario cane d’acqua.

cane lagotto

Lagotto romagnolo (Foto©Pixabay)

Descrizione

L’aspetto del Lagotto romagnolo ricorda quello del Barboncino, ma il suo aspetto è più vicino ad altre due razze di cane d’acqua come il Perro de Agua Espana e Cao de agua portugues. L’altezza del lagotto romagnolo oscilla tra il 41 e i 48 cm e il suo peso può variare tra gli 11 e i 16 kg.

Caratteristiche

È un cane da un fisico forte e robusto, la testa quasi quadrata , le orecchie sono pendenti e la coda arriva al garretto. Il colore del suo pelo può variare, ma solitamente gli esemplari di questa razza sono di colore bianco sporco o marrone .

Temperamento

Il lagotto romagnolo è un cane mite e riservato. Non gradisce generalmente essere rimproverato e il tono alto della voce. È un cane vivace quando si tratta di giocare ma capisce quando è il momento di essere tranquillo. È un cane docile, poco esigente, affettuoso, attento e molto attaccato al proprietario. Ottimo cane da guardia.

Lagotto romagnolo: il rapporto con il padrone

Si identifica con il padrone ma non ha preferenze tra i componenti della famiglia cche rispetta in egual modo. Riconosce e rispetta le gerarchie.

Lagotto romagnolo: il rapporto con i bambini

Con i bambini ha un rapporto speciale. Non sono cani aggressivi quindi quando non gradiscono il gioco preferiscono allontanarsi. Nonostante la calma sia una caratteristica di questo cane, il proprietario non deve mai dimenticare di visionare i momenti in cui i bambini e il cane interagiscono soprattutto se sono troppo piccoli.

Allo stesso modo bisogna stare attenti al cane per evitare che i bimbi involontariamente gli facciano male. In generale il Lagotto instaura un rapporto molto amichevole con i bambini.

lagotto bolognese

Cane lagotto romagnolo (Foto©Pixabay)

Lagotto romagnolo: il rapporto con gli altri

L’interazione con gli sconosciuti dipende da come avviene l’incontro e dal singolo esemplare di Langotto. Gli sconosciuti possono essere guardati o con diffidenza o con desiderio di interazione. Il langotto tendenzialmente prima di sbilanciarsi deve capire bene chi ha di fronte. In generale è diffidente nei confronti degli sconosciuti ma può superare facilmente questa sua diffidenza.

Lagotto romagnolo: il rapporto con gli altri cani

Non è un cane che ama stare in branco ne per giocare ne per risse. Per essere disponibile al gioco con altri cani deve imparare a conoscerlo. Così diventa facilmente amico e giocherellone. Nelle nuove situazioni mantiene distacco e può mostrare timore in alcune situazioni dalle quali mantiene una certa distanza.

Alimentazione

Per quanto riguarda l’alimentazione il Lagotto romagnolo ha le stesse esigenze di quelle di qualsiasi altro cane. Deve essere quindi idonea e avere alto contenuto di carne , sotto forma di crocchette o alimenti umidi per cani. Si può anche seguire una dieta a base di carne cruda ma in questo cado bisogna ben informarsi prima.

Se si ha l’intenzione di cambiare l’alimentazione del proprio cucciolo o di un cane già adulto , bisogna abituarlo lentamente al nuovo alimento. Anche per gli snack del cane bisogna rispettare le regole dell’alimentazione. Devono infatti contenere carne per la maggior parte.

Alloggio

È un cane che si adatta alla vita in appartamento anche se necessita di passeggiate.

Igiene e cura

È un cane che non perde il pelo. Non è un cane che sbava, ha un buon contenimento della bava. Deve essere pettinato settimanalmente perchè in alcune zone il pelo tende ad infeltrirsi. È importante la pulizia delle orecchie. Sono consigliate almeno 4 toelettature annuali ma una all’anno è assolutamente obbligatoria.

lagotto emiliano

Cane razza lagotto (Foto©Pixabay)

Addestramento

È dotato di una fine intelligenza. È facilmente addestrabile. Apprende facilmente e coopera con il proprietario. È un cane fedele e affidabile. Il suo amore verso la famiglia e il padrone fa si che non si allontani mai. Ma nonostante ciò ci sono delle situazioni che richiedono addestramento.

Il lagonotto è di indole mite e mai aggressivo. Se una situazione non è di suo gradimento si allontana oppure mostra timore e sottomissione. Non tende a morde può farlo solo se pesantemente aggredito. Abbaia poco e lo fa solo in casi di disagio.

Accoppiamento

Per l’accoppiamento solitamente le femmine vengono condotte dal maschio. Solitamente i cani non creano coppie fisse.
malattie e cure
questa razza ha alcune patologie genetiche come la JE, LSD e Furnishing. Viene testato anche per la displasia delle anche e dei gomiti. Generalmente conserva un buon stato di salute. Non tende ad ingrassare perchè è un cane attivo e il cibo non è la sua priorità.

Il lagotto romagnolo è un cane ipoallergenico?

Si sente spesso dire che il Lagotto sia un cane ipoallergenico perchè non perde il pelo. Purtroppo non è cosi perchè le persone che soffrono di allergia ai cani non sono allergici al pelo ma bensi a delle proteine presenti nella saliva, nelle desquamazioni della pelle o nell’urina.

Quanto vive in media

Il Lagotto romagnolo vive in media dai 13 ai 16 anni.

Lagotto romagnolo: prezzo

Il prezzo di un cucciolo di Lagotto Romagnolo è tra i 800 e i 1500 euro. Per quanto riguarda il costo del mantenimento esso è contenuto anche se di alta qualità, per la spesa del cibo per un esemplare adulto è di 40 euro al mese.

43,73€
disponibile
5 new from 36,74€
25,99€
disponibile
11 new from 21,99€
Ultimo aggiornamento il 16 Settembre 2021 18:40

Lascia un Commento