beagles

Allevare beagle

Decisamente molti cani vantano una storia illustre e lunga ma quanti possono dire di aver affiancato i cavalieri della tavola rotonda? Al beagle infatti è legata questa leggenda, da cui però non è possibile trarre fonti accreditate.

Si tratta di un compatto cane di taglia media e a pelo corto che si contraddistingue per la vivace curiosità e la simpatia. Il beagle è ideale come cane di casa per il pelo raso e la docilità di cui si distingue. È infatti buono e dolce coi bimbi e ottimo per le persone anziane, al cane, sebbene un passato da sportivo, basta un piccolo giardino per sfogare la sua vitalità.

Impeccabile nel carattere è forse il cane che risponde meglio alle esigenze di tutti purché non lo si rinchiuda in appartamento senza alcuna valvola di sfogo. Attenzione a non dargliele tutte vinte, diventerà altrimenti il capo della famiglia. È molto allegro e la caccia alla lepre è il suo hobby preferito, è in questo frangente che si rivela tutta la sua determinazione. Curioso e intelligente non é né aggressivo né timido.

Origini

Sull’origine del beagle non si sa poi molto, questo cane è il frutto dell’incrocio tra l’Harrier e gli antichi segugi inglesi.

La razza di distingue per la straordinaria eleganza, quella che colpì anche la regina Elisabetta I. È esistita anche una razza Beagle Elizabeth, che è andata estinta nel XIX secolo. La sua storia moderna comincia nel 1800 in seguito a una selezione del reverendo Phillip Honeywood e alla ricerca dell’allevatore Thomas Johnson. L’etimologia del nome beagle ha due possibili derivazioni: dal celtico big o per altri dal francese m in entrambi i casi si rimanda alla piccola taglia.

Per l’armoniosità del suo abbaio è detto anche “singing beagle” o beagle canterino. Oggi il cane ha una larga diffusione in Francia, Italia e Inghilterra ed è particolarmente apprezzato per la vivacità e la docilità di cui è dotato.

come addestrare un beagle

Cuccioli beagle (Foto©Pixabay)

Descrizione

Questo attento ed instancabile segugio si presenta compatto nella costituzione, a pelo raso e con un corpo che denota il suo essere un piccolo atleta. Sebbene robusto e muscoloso, è un cane elegante dal portamento esemplare. Lo stop è marcato e ha un adorabile tartufo largo e nero. Il beagle è un cane di taglia media riconosciuto in tutti i colori tranne marrone mentre la punta della coda deve essere necessariamente bianca. Gli occhi restano il tratto caratterizzante del beagle, il suo sguardo languido è infatti capace di far sciogliere anche il più aspro dei cuori.

L’estrema docilità della razza è ben espressa in fondo ai suoi occhi neri. L’aspetto generale di questo segugio esprime il suo temperamento docile, gioviale, elegante e mai fuori posto. La taglia va dai 33 ai 40 cm di altezza e un peso che oscilla tra gli 11 e i 16 kg.

Caratteristiche

Il beagle può considerarsi cane da compagnia sebbene vanti un’origine da instancabile segugio, questo esemplare compatto, a pelo raso e di taglia media può cercare le proprie prede, e in particolare le lepri, per ore senza affaticarsi.

Lasciare che abbiano un po’ di spazio libero nel quale spostarsi liberamente è benefico, in età adulta si rivelerà un vero amico dal carattere tranquillo e stranamente sedentario, oltre a essere uno sportivo il beagle si caratterizza anche per il carattere simpatico e gioviale, congeniale sia con gli adulti sia con i bambini. Non è aggressivo e nemmeno timido, la natura disciplinata lo rende di facile addestramento nonché compagno ideale e fedele.

Ama la compagnia e si rivela un ottimo amico con i bambini e un attento compagno con le persone anziane.

Temperamento

Coraggioso, instancabile, deciso e socievole, questo il temperamento in sintesi del dolce cane inglese. Il beagle è uno dei musetti più dolci nella categoria canina e per tale ragione è importante mantenere sempre il pugno duro e non lasciarsi intenerire troppo. Fargliele passare tutte significherebbe avere a un certo punto un cane che faccia da padrone.

Nell’eventualità in cui volesse bocconcini fuori pasto potrebbe far cedere anche il padrone più severo, con il beagle quindi è necessario non abbassare mai la testa ma seguirne con fermezza la crescita. Questo cane non impegna nella sua educazione perché naturalmente disciplinato e gioviale. Difficilmente avrà un carattere aggressivo o disdicevole.

È importante che lo si lasci sfogare con passeggiate quotidiane o con un po’ di libertà in campagna. Ottima compagnia per tutta la famiglia, compresi bambini e anziani. Lasciare che stia troppe ore da solo o chiuso in casa potrebbe rivelare un carattere aggressivo, a differenza dei colori, della forma e dello sguardo, è un cane vitale e allegro e ha la necessità di sfogare il proprio carattere deciso.

beagle femmina

Beagle adulto (Foto©Pixabay)

Beagle: il rapporto con il padrone

Ordinario, attento e gioviale, il beagle è un segugio esemplare particolarmente incline agli ordini del padrone. È importante che da cucciolo, quando è nel pieno delle energie, capisca che non tutto gli è concesso. Gli occhi dolci e il carattere tranquillo spesso sono un lasciapassare per averle tutte vinte. Attento e amante del padrone sarà un fedele alleato per la vita.

Beagle: il rapporto con i bambini

Tutti i membri della famiglia amano il beagle, questo cane simpatico e giocherellone è infatti dolce con chiunque e ai bambini preferisce dedicare la maggior parte delle attenzioni. È un cane vigile e responsabile e la sua natura docile gli permette di vivere in serenità con i più piccini.

Beagle: il rapporto con gli altri

Il suo verso è sonoro e già questo basta a comprendere quanto poco sia incline come cane da guardia. In generale è un esemplare straordinariamente gioviale anche con gli sconosciuti e rende la vita semplice anche agli ospiti della casa. Ama i membri della famiglia, i bambini e gli anziani e cambia il proprio atteggiamento in base all’interlocutore. È quasi impossibile che un beagle di fronte agli altri diventi aggressivo.

Beagle: il rapporto con gli altri cani

Anche se col tempo questo segugio è diventato nella concezione comune un cane da compagnia, è comunque un cacciatore che ama la compagnia del branco. Vive serenamente in compagnia della famiglia e in appartamento ma non disdegna il rapporto con gli altri cani. Possedere uno o più beagle è quanto di più intuitivo e semplice esista proprio grazie alla loro naturale propensione alla socialità.

cane bigol

Beagle cuccioli (Foto©Pixabay)

Come allevare un Beagle

Allevare un beagle è forse tra le realtà più semplici nella categoria canina. La sua propensione alla disciplina, il suo carattere da segugio ordinario e ubbidiente, rendono il cucciolo propenso all’educazione.

Gioviale, vivace e giocherellone potrebbe commettere qualche marachella in giovane età ma sarà ben presto ordinario e tranquillo in età adulta. Allevarlo è quindi possibile anche in vesti di padroni inesperti purché si sia pronti a coccole a profusione e intense passeggiate.

Alimentazione

Questo robusto cane inglese ha una fisicità sportiva che richiede una certa attenzione. La tendenza a ingrassare va scongiurata con un’alimentazione sana e bilanciata ed evitando bocconcini fuori pasto. Per ottenere risultati soddisfacenti è importante preferire anche una attività fisica costante.

La razza è tendenzialmente golosa ed è quindi necessario nutrirli con cibi studiati appositamente per la loro crescita. È da preferire dividere le razioni in diversi pasti giornalieri.

È inoltre importante evitare alcuni elementi come cipolle o cicorie che ne alterano la salute del sangue e provocano anemia o uva sultanina che interviene negativamente nei reni.

Alloggio

Il beagle è un cane ordinario e giocherellone, per anni il suo aspetto lo ha reso da compagnia ma resta sempre e comunque un cane da caccia. Questo segugio instancabile ama l’aria aperta e gli basta anche un piccolo giardino per poter sfogare energia e vitalità. Che non possa vivere in appartamento è un’ideologia sbagliata, il beagle può essere considerato un cane da compagnia, purché abbia lunghe passeggiate quotidiane o qualche scorrazzata in campagna di tanto in tanto.

Scegliere questa razza non può e non deve precludere una vita sedentaria in appartamento.

Igiene e cura

Quando si parla di cane in appartamento l’aspetto che più spaventa è quello legato alla perdita di pelo. Il beagle è a pelo corto e raso e per tale ragione non necessita di cure né richiede pulizie approfondite. Il bagno può essere effettuato ogni due mesi mentre basterà una salvietta umida per ripulirlo dallo sporco in eccesso. Nonostante abbia il pelo corto si consiglia di spazzolarlo ogni giorno per evitare che si formino nodi.

cane beagle

Bigol cane cucciolo (Foto©Pixabay)

Addestramento

Si è già largamente parlato del carattere docile di questo esemplare, che è facile da addestrare, coinvolgere ed educare. Il periodo più difficile è sicuramente quello della tenera età. Il beagle è un cucciolo vivace ed energico e richiede molte attenzioni in termini di sport e compagnia. È importante che in questa fase di crescita capisca il proprio ruolo e impari ad assecondare gli ordini del padrone. Lavorare sull’addestramento da cucciolo renderà semplice il divenire.

Accoppiamento

Per avere tanti cuccioli di beagle in casa è importante rendere la vita semplice nella ricerca del partner. Essendo un segugio abituato a vivere in branco, non sarà difficile trovare un altro esemplare con il quale ricambiare il feeling. Se la cucciolata è di allevamento allora è importante prestare attenzione agli standard internazionali.

Una volta individuato il partner individuale il beagle avvierà le fasi di corteggiamento e accoppiamento. La gestazione è di 58/60 giorni.

Malattie e cure

Robusto e forte, il beagle è uno dei cani più longevi. Questo esemplare spartano vive senza problemi in appartamento ma per scongiurare ogni potenziale malattia è importante che vi sia una sufficiente dose di allenamento quotidiano. L’ideale è una lunga passeggiata giornaliera. Nonostante venga considerato un colosso inarrestabile ha una serie di malattie a cui è geneticamente predisposto come la malattia del disco invertebrale, una patologia dolorosa che colpisce il midollo spinale o la displasia dell’anca.

Bisogna rivolgere particolari attenzioni anche agli occhi, è infatti possibile che possa comparire la cherry eye o rigonfiamento della ghiandola posta sotto la terza palpebra, il glaucoma o la PRA (Progressive Retinal Atrophy). È importante che il cane venga sottoposto alle regolari vaccinazioni e ai controlli di routine, rivolgendo particolare attenzione agli occhi e all’attività fisica.

Il cane è tendente all’obesità e anche l’alimentazione va monitorata scrupolosamente.

Quanto vive in media

Il beagle rappresenta un cane robusto e spartano e per tale ragione rientra tra gli esemplari più longevi in natura. Un beagle sano, ben tenuto e che svolga regolare attività fisica quotidiana ha un’aspettativa di vita di 12/15 anni.

Beagle: prezzo

Il beagle è largamente diffuso e anche la sua richiesta svetta in classifica. Per tale ragione i cuccioli tendono ad avere un prezzo medio/alto. Per gli standard rigidi è sempre importante visionare il pedigree. Un cucciolo di beagle può costare dai 700 ai 1000 euro.

Ultimo aggiornamento il 16 Settembre 2021 11:52

Lascia un Commento